QR code per la pagina originale

Office 2010 è la scommessa di Microsoft verso una visione Web-based del software

,

Con il lancio avvenuto ieri di Office 2010, Microsoft ha finalmente svelato i suoi piani per quanto riguarda il cloud computing e le Web app.

Da ieri gli utenti business potranno già acquistare la nuova suite di Redmond, mentre per l’utenza consumer l’appuntamento è per giugno.

Non è un mistero che, gran parte dello sviluppo di Office 2010, sia stato fatto in previsione della competizione con Google e le sue applicazioni online. E così Microsoft ha sfornato un prodotto innovativo e orientato al “cloud”.

Microsoft concederà Word, PowerPoint, Excel gratuitamente su Internet. Office sul Web non avrà tutte le funzionalità della suite completa, ma chi acquisterà Office 2010 sarà in grado di integrarsi perfettamente con la versione online.

Non solo: Microsoft sa benissimo che il mercato si sta spostando sui dispositivi portatili, come gli smartphone e l’iPad, e che deve allontanarsi da una visione tradizionale del software.

Una tendenza che l’azienda ha avvertito, visto che Windows e Office rappresentano più della metà delle entrate. Windows e Office sono quindi sotto attacco da parte di Google e Microsoft avrà bisogno di orientarsi verso una visione Web-based.

Sarà conveniente? Molti analisti ritengono che il vecchio software non sia del tutto morto e che molte persone utilizzano Office quotidianamente sul proprio PC. Google, in pratica, servirebbe solo alle piccole aziende o agli utenti occasionali.