Homefront sarà un FPS dal forte contenuto emotivo

Note positive dai primi test del nuovo sparatutto THQ, in arrivo nel marzo 2011

Non sarà di certo facile per Homefront, al suo esordio previsto per marzo 2011 su PC, PlayStation 3 e Xbox 360, confrontarsi con titoli ben più blasonati nel panorama degli sparatutto. Secondo Danny Bilson di THQ, la software house Kaos Studios è però sulla strada giusta per centrare il suo obiettivo.

A differenziare il gioco dal resto dell’agguerrita concorrenza in ambito FPS sarà un approccio di tipo emotivo alle fasi di gameplay. A tal proposito, dalle anteprime comparse in Rete la scorsa settimana (in attesa della demo multiplayer) si viene a conoscenza di alcune particolari situazioni nelle quali verrà a trovarsi il giocatore.

In un momento, ad esempio, si assisterà alla straziante scena di una donna che chiede a un bambino di non guardare cosa sta per accadere, prima che i suoi genitori vengano freddati da una scarica di pallottole. Lo scopo degli sviluppatori, come riporta Kotaku, è quello di far riflettere mettendo in luce il tremendo impatto dei conflitti bellici sulla popolazione civile.

Ti potrebbe interessare