Microsoft, tra patch e gaffe

Microsoft si appresta a rilasciare 5 patch a risoluzione di 15 vulnerabilità in Windows e Office. I dettagli sono stati erroneamente diramati in anticipo.

Il canovaccio vorrebbe che Microsoft rilascia una anticipazione delle patch da rilasciare, quindi inizia la distribuzione degli aggiornamenti nel momento stesso in cui dirama tutti i dettagli sugli update in corso. A causa di quella che sembra essere una piccola gaffe, però, per il mese in corso il programma cambia parzialmente.

L’anticipazione sugli aggiornamenti è una precauzione che Microsoft offre agli amministratori di sistema, così che possano avere in anticipo le informazioni necessarie per pianificare il lavoro dei giorni successivi: avviene a fine settimana, in ampio anticipo con il rilascio delle patch. Le patch ed i dettagli relativi sono invece diramati il secondo martedì del mese: i dettagli sugli update sono rilasciati in contemporanea al rilascio delle patch per evitare che eventuali malintenzionati possano trovare i medesimi bug in fase di risoluzione prima ancora che il rimedio sia propinato. Le patch del mese in corso, invece, arriveranno quando da qualche giorno i dettagli sono già noti poiché tale comunicazione è stata erroneamente divulgata prima della tradizionale scadenza.

La gaffe non avrà però probabilmente alcuna conseguenza deleteria: il mese di settembre porta agli utenti soltanto 5 patch, tutte giudicate di livello “importante” e nessuna particolarmente pericolosa. 15 le vulnerabilità risolte dagli aggiornamenti in arrivo, con il coinvolgimento di software quali Windows, Excel, SharePoint Server e Groove.

 

Ti potrebbe interessare