Deezer in Italia: dal 14 dicembre musica on demand

Deezer arriva in Italia dal 14 dicembre e i brani musicali saranno ascoltabili on-demand su PC, Mac e dispositivi mobile.

Deezer sbarca in Italia dal 14 dicembre e sarà pertanto possibile ascoltare brani musicali on-demand anche nel nostro Paese, a ben quattro anni dopo la nascita del servizio e in seguito ai successi ottenuti in Francia, Belgio e Regno Unito.

Il catalogo musicale di Deezer è pari a 13 milioni di brani appartenenti a circa duemila etichette tra le quali si segnalano varie major importanti. Il lancio di Deezer in Italia è coordinato con Facebook e il portale sarà lanciato in altri Paesi entro giugno 2012, con un piano di espansione che prevede il raggiungimento di 200 Paesi; mancano all’appello però Stati Uniti e Giappone, poiché in quei territori il mercato è saturo ed è Spotify a dominare, dunque provare a inserirsi avrebbe comportato solo uno spreco di risorse.

Quattro sono le modalità di fruizione previste da Deezer e che saranno pertanto disponibili anche in occasione del lancio in Italia. La prima è denominata Discovery, è gratuita e consente a un utente iscritto la possibilità di ascoltare trenta secondi di ogni brano; vi è poi Free Trial, ovvero una prova gratuita di 15 giorni grazie alla quale si potrà provare il servizio Premium, acquistabile poi, se lo si desidera, a 4,99 sterline al mese. Infine, si segnala Premium +, acquistabile a 9,99 sterline al mese ma che consente di ascoltare la musica anche su dispositivi mobile oltre che su PC o Mac.

Ti potrebbe interessare
Nuovo spot 3 Italia per l’iPhone 3G S
Imaging

Nuovo spot 3 Italia per l’iPhone 3G S

3 ha lanciato un nuovo spot pubblicitario per l’iPhone 3G S, trasmesso in televisione proprio in questi giorni. La pubblicità, come da prassi, mostra alcune caratteristiche dell’App Store. Tuttavia, rispetto alle vecchie pubblicità di Tim e Vodafone, risulta più godibile.

Dell: un anti-iPod touch con Android?
Android

Dell: un anti-iPod touch con Android?

Secondo alcune indiscrezioni, Dell starebbe lavorando alla progettazione di un nuovo apparecchio portatile con sistema operativo Android.Il nuovo dispositivo, che alcuni paragonano all’iPod touch di Apple, dovrebbe consentire la navigazione in Internet e qualche altra funzione “base”, ma non dovrebbe essere includesa la funzione telefonica.

Wal-Mart non venderà più video online
Intrattenimento Web e Social

Wal-Mart non venderà più video online

Il 21 dicembre Wal-Mart ha smesso di offrire il servizio di compravendita di video (tra i quali film) online. La notizia è però che nessuno se n’è accorto. La prima agenzia a dare la notizia è stata infatti la Reuters, una settimana dopo l’accaduto. Una cosa significativa che lascia poco margine ad altre interpretazioni sui