NVIDIA mostra la potenza di Tegra 3 con Shadowgun

NVIDIA annuncia una versione del gioco ottimizzata per il processore Tegra 3.

Tegra 3 è destinato a diventare uno dei processori preferiti per il mobile gaming. Il SoC (Sytem-on-Chip) annunciato da NVIDIA all’inizio di novembre permette di ottenere un livello di realismo mai visto finora. L’azienda ha mostrato la potenza del chip attraverso varie demo, ma ora è disponibile un gioco ottimizzato per i suoi quattro core: Shadowgun.

Il gioco, uno dei più popolari per il sistema operativo Android e già disponibile per Tegra 2 dalla fine di ottobre, negli ultimi mesi è stato migliorato da Madfinger Games per integrare il supporto al più recente chip di NVIDIA. La versione per Tegra 3 raggiunge un livello simile a quello che si ottiene sulle console, con texture più dettagliate, effetti particellari e gestione della fisica.

Come si può notare dal video, il frame rate è abbastanza alto, permettendo di giocare senza nessuna limitazione. Il primo tablet con processore Tegra 3 sarà il Transformer Prime di ASUS, in arrivo tra pochi giorni.

I Video di Webnews

Mass Effect Andromeda, il trailer dell’E3 2016

Ti potrebbe interessare
Celle solari organiche nei dispositivi del futuro
batterie

Celle solari organiche nei dispositivi del futuro

Tablet e smartphone del futuro saranno alimentati dall’energia solare. È questa la visione di Apple e Samsung che hanno iniziato a valutare la possibilità di integrare piccoli pannelli solari all’interno dei loro gadget. Si tratta di piani a lungo termine, in quanto la tecnologia necessaria è ancora nelle fasi iniziali di studio, ma tra qualche

Benchmark: ecco l’elenco dei software più comuni
benchmark

Benchmark: ecco l’elenco dei software più comuni

I benchmark sono dei software che permettono di valutare le prestazioni di un sistema. Numerosi sono i tool che permettono di realizzare questi test, spesso utili per confrontare le prestazioni di due computer, o semplicemente per quantificare le performance di un componente rispetto ad un altro. I test più frequenti si riferiscono alle schede video,

L’Unità, nuovo formato: a voi piace?
Web e Social

L’Unità, nuovo formato: a voi piace?

Qualche giorno fa ho messo le mani su l’Unità, nel suo nuovo (ridotto) formato. Le impressioni che ne ho tratto sono (con le dovute proporzioni) le stesse che ebbi buttando lo sguardo sulla nuova edizione (redux, anch’essa) de La Gazzetta dello Sport. Meno notizie, meno articoli lunghi, meno approfondimenti. Niente sorprese, quindi.

Virus Barrier X5 per iPhone
Apple

Virus Barrier X5 per iPhone

Sono ormai sempre più diffusi i malware pensati anche per OSX e questo anche per la crescente popolarità dei computer Apple, che conquistano giorno per giorno nuove fette di mercato. Intego è molto attiva sul fronte della sicurezza in ambiente Mac e la nuova release del suo Virus Barrier X5 porta un’interessante novità: è in

Microsoft SyncToy: uno strumento gratis per sincronizzare
Microsoft

Microsoft SyncToy: uno strumento gratis per sincronizzare

Microsoft da tempo mette a disposizione degli utenti Windows XP e Vista, come download gratuito, l’utilissimo software SyncToy ora giunto alla versione 2. Sia in Windows XP che in Windows Vista manca una seria utility di sincronizzazione dati tra cartelle, funzione davvero utile soprattutto oggi dato che moltissime persone usano contemporaneamente più computer e vogliono

Scalado CAPS e le immagini in Symbian
Google

Scalado CAPS e le immagini in Symbian

Le immagini stanno diventando sempre più importanti negli smartphone e sono quindi necessari tool di sviluppo adatti a cogliere tale esigenza. I tempi sembrano infatti ormai maturi per dotare i terminali di software capaci di eseguire elaborazioni sinora possibili solo sui desktop. La software house svedese Scalado ha reso disponibile CAPS, un sistema per il

Google Checkout apre nel Regno Unito
Software e App

Google Checkout apre nel Regno Unito

Google Checkout, dopo aver inaugurato la propria attività negli Stati Uniti, sbarca ora in Europa passando per il Regno Unito. Google Checkout tenterà così di insidiare il mercato che ad oggi PayPal controlla con percentuali di dominio assoluto