Dopo Megaupload, Megavideo e Filesonic, chiudono anche gli altri

L’arresto di Kim Dotcom ha spaventato i colossi del file hosting a tal punto da far chiudere loro i battenti in modo spontaneo.

Sono tempi davvero duri quelli che stanno affrontando i colossi del file hosting: Megaupload, Filesonic e adesso in coda di chiusura tutti gli altri. Fileserve, Uploaded, VideoBB, VideoZer, FileJungle, UploadStation, FilePost: tutti nel panico a seguito dell’arresto di Kim Dotcom, impauriti dalla possibilità di finire nel mirino dell’FBI.

Dopo la chiusura di Megaupload, Filesonic ha disabilitato la condivisione di file e i bonus. A ruota, l’ha seguito Fileserve, che ha annullato alcuni abbonamenti, motivando con la violazione dei nuovi termini di utilizzo del sito. Ma la settimana è appena iniziata e non sembra procedere a favore del file sharing.

Uploaded ha bannato gli indirizzi IP statunitensi, VideoBB e VideoZer hanno chiuso i bonus e gli account compromettenti – per non parlare dei file pirata spariti dai server. Pare stiano facendo lo stesso tutti gli altri: si avviano verso la chiusura spontanea, evitando così qualunque possibile arresto.

Gli utenti che rimpiangono già i tempi d’oro ormai andati di Megaupload e Megavideo sono tristi e disorientati: la stagione dello streaming è davvero finita? Pare che alcuni siano già al lavoro per raccogliere l’eredità di tali siti, ma ancora non v’è nulla di ufficiale. Che tutti stiano trasferendo i propri server lontano dagli occhi indiscreti della legge americana per continuare indisturbati la loro attività? Non possiamo far altro che condividere ideologicamente, se non tramite P2P, la speranza.

Ti potrebbe interessare