Raspberry Pi: sold out per il micro PC da 35 dollari

Le 10.000 unità del micro PC Raspberry Pi con sistema operativo Linux sono state vendute in poche ore.

La Raspberry Pi Foundation ha annunciato l’inizio delle vendite del piccolo PC, grande come una carta di credito. Il modello B del Raspberry Pi, offerto ad un prezzo di 35 dollari, ha già ottenuto un enorme successo. I due rivenditori RS Components e Premier Farnell hanno comunicato che i 10.000 pezzi disponibili sono stati tutti venduti in poche ore.

Il progetto, avviato circa sei anni fa, aveva l’obiettivo di realizzare un micro computer a basso costo per avvicinare gli studenti al mondo della programmazione. Quando sono stati distribuiti agli sviluppatori i primi prototipi, gli appassionati di micro elettronica si sono resi conto delle potenzialità del prodotto. Raspberry Pi, infatti, è in grado non solo di riprodurre video in alta risoluzione a 1080p e 30 fps in formato H.264, tramite AirPlay e XBMC, ma riesce anche ad eseguire un gioco (Quake III) a 1920×1080 pixel con filtro antialiasing 4x attivo.

Raspberry Pi è stato sviluppato in due varianti: il modello B (in vendita) integra un processore ARM11 a 700 MHz (Broadcom BCM2835), 256 MB di RAM, uscite video RCA e HDMI, porta Ethernet, jack audio da 3,5 millimetri e due porte USB. Per lo storage è presente uno slot per card SD, sulla quale deve essere installata una delle distribuzioni Linux supportate (Fedora, Debian e ArchLinux).

La fondazione ha annunciato che è iniziata la produzione del modello A da 25 dollari, che differisce dal modello B per l’assenza della porta Ethernet e per la presenza di una sola porta USB. La dotazione di memoria, inizialmente pari a 128 MB, è stata raddoppiata e portata a 256 MB, senza nessuna variazione sul prezzo finale.

Ti potrebbe interessare