iTunes Store, arrivano le app Retina del nuovo iPad

Apple apre una specifica sezione di iTunes Store con le app Retina per il nuovo iPad, oggi nei negozi d’oltreoceano.

Il nuovo iPad è al suo grande debutto oggi negli Stati Uniti, in Inghilterra, in Francia e in Germania: come apprezzare al meglio, per l’occasione, il suo Retina Display? Ovviamente con le app già aggiornate al nuovo formato HD. Apple ha infatti aperto una sezione di iTunes Store dove è possibile consultare le app retina.

Al momento, sono solo 24 le applicazioni scelte per l’evento, raccolte sotto il nome di “Grandi applicazioni per il nuovo iPad”. E vi si trovano tutti nomi noti, da Evernote a Flight Control, passando per Infinity Blade II, Real Racing 2 HD, Labirinth 2 HD e l’app del The New York Times.

Oltre a iTunes Store, si vocifera che anche App Store riceverà presto un aggiornamento comprendendo una sezione specifica per le app in alta risoluzione. Ed è comprensibile anche il motivo, perché saranno proprio loro a rendere fantastico lo schermo Retina del nuovo iPad che, vale la pena ricordarlo, ha 2048×1536 pixel di risoluzione racchiusi in soli 9,7 pollici.

In un primo periodo, così come successo a iPhone 4 con l’introduzione del suo Display Retina, vi sarà un ovvia fase di transizione delle app. L’utente, armato di pazienza, dovrà forse sopportare che la sua app preferita si veda lievemente sgranata sul nuovo pannello. Ma non vi è nulla da temere: qualora le tempistiche ricalcassero quelle di iPhone, in meno di un mese tutti i developer saranno pronti a fornire software aggiornato al nuovo formato.

Non resta che attendere i primi commenti di chi riuscirà a mettere le mani su un nuovo iPad già nella giornata di oggi, mentre si ricorda come in Italia il tablet non arrivrà prima del 23 marzo.

Ti potrebbe interessare
Google Translator su mobile con w0lf’s Translator
Google

Google Translator su mobile con w0lf’s Translator

Esistono diversi servizi Internet che offrono gratuitamente una traduzione testi gratuita da una lingua all’altra. La consultazione diretta delle loro pagine dai browser di dispositivi mobili però, porta spesso a problemi di varia natura e ad un alto consumo di banda. Tra i più famosi WordReference, AllWords e Yahoo Babel Fish, Google Translate. In riferimento

Google cambia l’EULA di Chrome
Software e App

Google cambia l’EULA di Chrome

Google fa ammenda e, a distanza di 24 ore dalle prime polemiche sulla licenza d’uso di Chrome, cambia i termini della Sezione 11 capovolgendone il significato. La modifica verrà considerata retroattivamente per tutti gli utenti che hanno scaricato Chrome