Apple annuncia un buyback da 10 miliardi di dollari

Apple riacquisterà 10 miliardi di azioni e distribuirà un dividendo da 2,65 dollari per azione.

Nel corso della conference call odierna, il CEO di Apple Tim Cook, ha annunciato un dividendo di 2,65 dollari per azione, che sarà distribuito nel corso del quarto trimestre fiscale, e un programma di buyback da 10 miliardi di dollari previsto per il 2013. L’azienda di Cupertino ha deciso di investire in questo modo i 100 miliardi di dollari presenti nelle sue casse.

Apple continua dunque a macinare utili, destinati ad aumentare ulteriormente grazie al nuovo iPad, che ha fatto segnare ottimi risultati di vendita nello scorso week end. Dopo l’approvazione da parte del consiglio di amministrazione, l’azienda prevede di distribuire il dividendo a luglio, quando comincerà il quarto trimestre fiscale.

Il programma di riacquisto delle azioni, invece, avrà inizio a fine settembre e proseguirà per i prossimi tre anni. Combinando il dividendo con il buyback, Apple utilizzerà circa 45 dei 100 miliardi di dollari disponibili. Durante la conference call, Tim Cook ha dichiarato:

«Abbiamo usato una parte del nostro denaro per fare grandi investimenti in ricerca e sviluppo, per le acquisizioni, per l’apertura di nuovi negozi retail, per migliorare la nostra infrastruttura e per le spese relative alla catena di approvvigionamento. Nonostante ciò abbiamo un bottino di guerra sufficiente per le nostre attività strategiche, per cui abbiamo avviato un programma di riacquisto delle azioni e la distribuzione di un dividendo.»

Dopo questo annuncio, il valore delle azioni Apple è diminuito da 600,87 a 593 dollari. Parlando in particolare dei prodotti, Cook ha confermato il successo per iPhone e iPad, ma non ha voluto rispondere alle domande sui futuri dispositivi, specificando comunque che la “pipeline dell’azienda è piena di progetti”.

Ti potrebbe interessare
Quel sottile filo comune tra blogger e giornalista…
Web e Social

Quel sottile filo comune tra blogger e giornalista…

Le tendenze degli ultimi anni, nel mondo dell’informazione, sono state influenzate sempre più dal Web e dagli strumenti informatici, un cambiamento assai profondo che ha portato alla nascita di nuove forme di comunicazione e, di conseguenza, di nuovi protagonisti che si sono assunti il compito di informare la gente.Le tendenze hanno visto la nascita del

iPhone esplosi: la UE potrebbe bloccarne la vendita
Apple

iPhone esplosi: la UE potrebbe bloccarne la vendita

Spira un un brutto vento nei cieli di Cupertino, e arriva dal vecchio continente. L’Unione Europea non ha gradito i noti problemi di surriscaldamento e quelle antipatiche esplosioni riguardo gli iPhone 3GS, e la Commissione tuona: sia fatta luce, o fermeremo le vendite.Le parole di Meglena Kuneva, commissario alla tutela del consumatore, sono incisive e

Progetto Refocus: grazie all’ICT i manager si aggiornano da casa
Web e Social

Progetto Refocus: grazie all’ICT i manager si aggiornano da casa

La LIUC (Università Carlo Cattaneo di Castellanza, Varese) si fa ente coordinatore di un progetto transnazionale che coinvolge Italia e Gran Bretagna. Il suo nome (emblematico) è Refocus, ed è finanziato dalla Commissione Europea – Direzione Impiego e Affari sociali.Per i lavoratori che occupano posti manageriali e sono over 45 si presenta la chiara e