Mac Mini presto con Ivy Bridge?

Mac Mini, le scorte sono sempre più carenti: la versione con processore Ivy Bridge sarebbe davvero imminente.

Mac Mini, il piccolo desktop targato Mela, potrebbe presto ricevere un update. Il computer da tavolo di dimensioni ridotte, dimenticato da Apple nell’ultima tornata di aggiornamenti estivi insieme a iMac, è da diverso tempo che non riceve aggiornamenti hardware. Ma una recente penuria di stock indicherebbe la volontà di Cupertino di lanciarne presto una nuova versione.

A quanto rivela AppleInsider, le scorte di Mac Mini, sia in versione da 2,5 che da 2,7 Ghz, sarebbero ormai ridotte all’osso e lo stesso vale anche per Mac Mini Server. Uno stock limitato non solo per le canoniche vie di distribuzione della Mela, ma anche per partner terzi come Amazon, MacConnection e altre grandi catene di vendita. La situazione è ormai ingestibile in quel degli Stati Uniti, ma si rilevano inventari vuoti anche in alcune zone dell’Europa, come ad esempio la Germania.

È ormai noto, per tradizione indiretta di Apple, come la diminuzione degli stock corrisponda generalmente a una nuova versione in arrivo. Dal punto di vista del design nulla dovrebbe cambiare nella futura versione, ma all’interno pare vi sarà finalmente il supporto a Ivy Bridge, processore Intel già scelto per i MacBook presentati a ridosso con l’estate.

Secondo quanto ipotizzato dall’analista Apple Ming-Chi Kuo, il lancio del nuovo Mac Mini è atteso a ridosso con il periodo natalizio, così da approfittare del periodo vacanziero per aumentarne le vendite. Sarebbero 8 i modelli di nuovi Mac attesi per il grande pubblico, ovvero 3 versioni di Mac Mini e 5 di iMac. Per quest’ultimo, l’unica indiscrezione trapelata pare essere l’assenza di un Retina Display, dato invece per scontato qualche settimana fa.

Ti potrebbe interessare