Intel svela un ibrido tablet-laptop sottilissimo

Intel presenta un dispositivo 2 in 1 di riferimento molto sottile con Windows 8.1 Pro che tutti gli OEM potranno usare per il futuro degli ibridi Core M.

In occasione del Computex 2014 di Taipei, Intel ha presentato un nuovo dispositivo 2-in-1 tablet/laptop tramite cui eleva il profilo dei tablet ibridi, come il Surface Pro 3 recentemente annunciato da Microsoft. È il progetto di riferimento per il nuovo processore Core M a 14 nanometri, chiamato Llama Mountain e pensato proprio per anticipare quale sarà l’imminente futuro di tale tipo di device, ovvero quelli in grado di funzionare fondamentalmente come un tablet ma anche come un computer portatile, grazie a una tastiera aggiuntiva.

Tale prodotto 2 in 1 è solo un’idea, ovvero non arriverà mai sul mercato, almeno non direttamente tramite Intel. È infatti un device di riferimento tramite cui la nota azienda mostra ciò che è possibile fare con il chip Core M – basato su architettura Broadwell – e rappresenta una vera e propria scommessa per unire le caratteristiche di tablet e notebook in un solo e unico prodotto, nel tentativo di conquistare i consumatori di tutto il globo.

Il dispositivo di riferimento dispone di un design d’appeal, è sottile (solo 7,2 millimetri di spessore), anche più sottile dell’iPad Air (7,5mm) e molto più leggero degli altri device 2 in 1 già presenti sul mercato, incluso il Surface Pro 3. Esegue Windows 8.1 Pro come sistema operativo e, nonostante il suo corpo dalle dimensioni e peso ridotto – cosa possibile grazie all’efficienza della CPU Intel Core M, che produce pochissimo calore – può montare una batteria da 32Wh, che dovrebbe garantire almeno otto ore d’utilizzo regolare per ogni ricarica.

Tablet Core M Intel di riferimento
Tablet Core M Intel di riferimento

Chiaramente, i diversi produttori partner di Intel potranno utilizzare tale design di riferimento per realizzare dei dispositivi proprietari, personalizzandone la dimensione e il resto della dotazione tecnica, oltre al Core M. Il design di Intel include uno schermo da ben 12,5 pollici e rappresenta dunque non solo un’alternativa a Surface Pro 3, ma anche al popolare MacBook Air, grazie a una tastiera opzionale che l’utente potrà connettere in pochissimi istanti. Anche con la tastiera, il device Intel sarà ancora più sottile e leggero dei competitor e i prodotti che giungeranno effettivamente sul mercato con tale design andranno dunque a sfidare non solo i tablet, ma anche i laptop.

Dispositivo 2 in 1 Intel in modalità laptop
Dispositivo 2 in 1 Intel in modalità laptop

Solo nel corso del primo trimestre del 2014, Intel ha spedito circa cinque milioni di processori per tablet, ed è sulla buona strada per giungere a quota 7,5 milioni di unità entro la fine del Q2, segnando una crescita di circa il 50% nel solo arco di tre mesi; i chipset dell’azienda alimentano sia i device con cuore Android che Windows, ma al CES 2014 dello scorso gennaio Intel ha esplorato anche lo spazio degli indossabili. Non è tuttavia ancora chiaro quali futuri smartwatch saranno Intel Inside.

Ti potrebbe interessare