DHL Express consegna con i Nissan e-NV200

I nuovi van elettrici di Nissan, in vendita da circa un mese, verranno utilizzati da DHL Express per effettuare le consegne in Italia.

Parliamo di

Nissan ha annunciato un accordo di collaborazione commerciale con DHL Espress Italia per l’utilizzo di 50 veicoli elettrici Nissan e-NV200. Nel corso dei prossimi 12 mesi, l’azienda di trasporto merci del gruppo Deutsche Post porterà quindi nel nostro paese una piccola flotta di van a zero emissioni, contribuendo così alla riduzione dell’inquinamento nelle città. Il furgoncino, la cui produzione è iniziata a maggio nello stabilimento di Barcellona, è il secondo veicolo elettrico dopo la Nissan Leaf.

Il Nissan e-NV200 condivide alcune caratteristiche con la Nissan Leaf (motori e batteria da 24 kWh), ma chiaramente i due veicoli sono indirizzate a mercati completamente differenti. Nonostante le dimensioni contenute, il van possiede un ampio volume di carico (4,2 metri cubi) con una portata utile di 770 Kg. I numerosi test effettuati da varie aziende, tra cui la stessa DHL in Giappone, hanno confermato le qualità del Nissan e-NV200, come silenziosità, comfort e autonomia (163 Km). Per un’azienda di trasporto e logistica ci sono però ulteriori vantaggi nell’uso di un veicolo elettrico.

L’assenza di emissioni nocive permette di ridurre i tempi di consegna nelle città, in quanto è possibile accedere gratuitamente nelle aree a traffico limitato. Rispetto ad un equivalente veicolo diesel, le aziende ottengono un risparmio dei costi fino al 57% su base annua, se si tiene conto della tassa di possesso, dell’assicurazione, della manutenzione e dei costi di alimentazione. In particolare, l’energia elettrica consente di risparmiare fino al 75% rispetto al carburante tradizionale, mentre la manutenzione incide fino al 40% in meno.

L’ultimo vantaggio, ma non meno importante, è rappresentato dal sistema di gestione della flotta. La ricarica della batteria e la climatizzazione di bordo possono essere controllate a distanza tramite smartphone, tablet o PC. Il navigatore, invece, visualizza le zone raggiungibili in base all’autonomia e tutte le stazioni di ricarica disponibili. Come la Nissan Leaf, anche il Nissan e-NV200 dispone di due modalità di ricarica: standard e rapida con tecnologia CHAdeMO. In quest’ultimo caso, la ricarica della batteria da 0 all’80% avviene in meno di 30 minuti, diminuendo quindi i tempi di fermo macchina.

Alberto Nobis, Amministratore Delegato di DHL Express Italia, ha dichiarato:

L’impiego di questi innovativi furgoni a impatto zero rappresenta un ulteriore tassello del programma globale GoGreen ideato da Deutsche Post per abbattere, entro il 2020, le emissioni di CO2 dell’intero gruppo a livello mondiale del 30%. Una volta messi a regime, i furgoni green di Nissan – che hanno superato brillantemente i test, garantendo performance ottime – consentiranno una riduzione delle emissioni di anidride carbonica sul suolo italiano di un ulteriore 3% rispetto all’attuale composizione della flotta.

Ti potrebbe interessare
Obama, sponsor “involontario” dei BlackBerry
Web e Social

Obama, sponsor “involontario” dei BlackBerry

Pochi giorni fa il New York Times ha pubblicato un bell’articolo sull’oramai instancabile legame che mette in relazione il Presidente eletto degli Stati Uniti Barack Obama al suo fido BlackBerry.La sintesi del pezzo è questa: quanto sta accadendo alla Research In Motion, società produttrice dei noti palmari, è una botta di fortuna di proporzioni colossali.

Disegna per trovare immagini, canta per individuare canzoni
Web e Social

Disegna per trovare immagini, canta per individuare canzoni

Quando si tenta di ipotizzare come sarà il Web del futuro, molto spesso ci si lancia in previsioni che riguardano lo sviluppo di forme di intelligenza artificiale che porteranno alla concretizzazione di quello che viene chiamato Web semantico. In estrema e parziale sintesi, il Web 3.0 dovrebbe essere in grado di interpretare le nostre aspettative