Navdy: come Google Glass, ma per l’auto

Già in vendita a 500 dollari, Navdy è un display HUD che visualizza informazioni utili per chi si trova al volante dell’automobile, evitando distrazioni.

Parliamo di

Il 2014 verrà ricordato come l’anno in cui è avvenuta la fusione tra l’ambito automotive e quello mobile. Iniziative come quelle messe in campo da Google (con Android Auto, ma anche con il gruppo Open Automotive Alliance) e Apple (con il progetto CarPlay) testimoniano l’avvicinamento tra l’universo di smartphone e tablet e quello delle quattro ruote, ma le due aziende non sono le sole a proporre soluzioni hi-tech destinate all’abitacolo. C’è anche Navdy.

Per spiegarne il funzionamento è possibile ricorrere ad un semplice paragone. Si tratta di una sorta di Google Glass studiato per fornire informazioni a chi si trova al volante senza provocare pericolose distrazioni: le indicazioni stradali per raggiungere una destinazione ad esempio, ma anche i messaggi di testo ricevuti, le chiamate in entrata, le email e molto altro ancora. Il tutto si basa sul sistema operativo Android 4.4 KitKat e le informazioni vengono visualizzate su un display HUD trasparente attraverso un piccolo proiettore. Il risultato è quello mostrato nel filmato ufficiale in streaming di seguito, condiviso su YouTube.

L’interazione avviene tramite comandi vocali e gesture, interpretati rispettivamente dal microfono e dalla videocamera ad infrarossi integrati. L’utente ha inoltre la possibilità di scegliere quali notifiche mostrare, attraverso un’app disponibile per Android e iOS. Il prezzo praticato durante la fase di pre-ordine è 319 dollari (circa 240 euro al cambio attuale), con la consegna delle prime unità prevista per l’inizio del prossimo anno. Di seguito le specifiche tecniche di Navdy.

  • Head-Up Display (HUD) trasparente da 5,1 pollici;
  • processore dual core;
  • sistema operativo Android 4.4 KitKat;
  • proiettore di qualità elevata;
  • videocamera a infrarossi per interagire tramite gesture;
  • modulo WiFi (802.11 b/g/n);
  • Bluetooth 4.0 (con supporto LE);
  • output audio tramite Bluetooth o jack da 3,5 mm per gli auricolari;
  • porta mini-USB;
  • altoparlante integrato;
  • microfono con sistema DSP per la cancellazione del rumore;
  • connessione OBD-II all’auto per alimentazione e scambio dati, con adattatore opzionale 12 V;
  • supporto portatile e pieghevole, che assicura stabilità al dispositivo tramite connessione magnetica;
  • dimensioni pari a 130x140x95 mm (display incluso).

Ti potrebbe interessare
Pornografia online: arriva il via libera ai domini .xxx
Prezzi e tariffe

Pornografia online: arriva il via libera ai domini .xxx

C’è voluto qualche anno, anzi circa dieci, ma alla fine anche il mercato della pornografia online avrà il suo suffisso personalizzato. L’ICANN, l’ente che regola la distribuzione dei domini Internet, ha dato il suo parere favorevole all’assegnazione di uno specifico suffisso per identificare tutti i siti che presentano contenuti per adulti.Il suffisso in questione sarà

Ubuntu 8.04 e Compiz Fusion
Imaging

Ubuntu 8.04 e Compiz Fusion

L’abbinamento tra l’Ubuntu Hardy Heron e l’impalcatura grafica di Compiz Fusion è davvero impressionante, facendo per certi versi impallidire l’interfaccia Aero di Windows Vista.Sembra che ormai non ci siano più limiti alla fantasia creativa degli sviluppatori open source, andando forse oltre alle effettive necessità dell’utente medio.

I 4 miti della mobilità
Google

I 4 miti della mobilità

Negli ultimi anni, la richiesta di dispositivi mobili sta crescendo esponenzialmente, soprattutto in ambito aziendale, in coincidenza con l’espansione degli accessi Internet e remoti.Numerose compagnie, soprattutto se con sedi dislocate in diverse aree geografiche, hanno quindi implementato soluzioni mobili per fornire risposte adeguate alle loro esigenze commerciali, tecniche e di servizi.Per progettare, sviluppare e gestire

Fon, regali di Natale per i Foneros
skype

Fon, regali di Natale per i Foneros

Il sistema ad inviti è una pratica ormai consolidata nel marketing del 2.0: invita un amico e sortirai dei vantaggi per lui e per te. Sulla stessa logica funziona il sistema che il movimento Fon ha intrapreso per velocizzare la propria propagazione. Nelle zone in cui c’è oggi un Foneros, insomma, da domani potrà esserci