Elon Musk: la prima Tesla autonoma tra 5 anni

La prima Tesla a guida autonoma sarà sulle strade entro il 2020. Nei prossimi anni occorrerà però migliorare il software di riconoscimento degli oggetti.

Parliamo di

Tutti i maggiori produttori mondiali di automobili e Google sono impegnati nello sviluppo di una self-driving car. L’azienda di Mountain View è quella che ha finora ottenuto i risultati migliori. Tuttavia, la tecnologia non ha ancora raggiunto una maturità sufficiente a garantire un’assoluta sicurezza sulle strade. Elon Musk, fondatore e CEO di Tesla Motors, ha dichiarato che occorreranno almeno altri 5 o 6 anni.

Circa un anno fa, l’azienda californiana aveva svelato i suoi piani futuri, pubblicando un annuncio di lavoro con il quale cercava un ingegnere che doveva realizzare di un sistema di guida completamente automatico e della sua integrazione nell’attuale Model S. La berlina include già diverse tecnologie di assistenza alla guida, come l’assistente di corsia, il cruise control adattativo e il parcheggio automatico, ma si tratta di caratteristiche ormai comuni in tutti i veicoli di fascia alta. Lo step successivo sarà quindi una vera self-driving car.

Durante un’intervista rilasciata al Wall Street Journal, Elon Musk ha però sottolineato che Tesla (come altri automaker) deve prima sviluppare un software più affidabile per il riconoscimento degli oggetti. Attualmente vengono utilizzati diversi dispositivi – sensori, videocamere e laser – per vedere cosa accade intorno al veicolo. Nel corso degli anni sono diventati più piccoli, più precisi e meno costosi, ma richiedono sempre un software per identificare gli oggetti (e le persone) e prendere la giusta decisione.

Per perfezionare il riconoscimento è necessario effettuare numerosi test. Google ha realizzato un ambiente virtuale che rappresenta l’intera rete stradale della California. Risultati migliori si possono però ottenere solo su strade reali aperte alla circolazione pubblica. Ieri la California ha concesso i primi permessi a Google, Mercedes e Audi.

Musk stima che la prima Tesla a guida autonoma sarà sul mercato entro il 2020. Tra 5 o 6 anni la tecnologia avrà raggiunto un livello tale che le auto controllate dal computer offriranno una sicurezza 10 volte maggiore rispetto al guidatore umano. I tempi di reazione inferiori permetteranno anche di aumentare i limiti di velocità su alcune strade.

Ti potrebbe interessare
Wind Internet No Stop Weekly
Nuove offerte Wind Tre

Wind Internet No Stop Weekly

Wind ha reso disponibile un nuovo abbonamento dati per tutti i suoi clienti ricaricabili: Internet No Stop Weekly.Il nome farebbe pensare a una tariffa senza limiti, ma i limiti ci sono e hanno fatto storcere il naso a moltissimi utenti.Internet No Stop Weekly consente di poter disporre, a fronte di 3? a settimana, di 250MB

Google aggiunge la lingua ufficiale iraniana a Translate
Web e Social

Google aggiunge la lingua ufficiale iraniana a Translate

In seguito ai recenti fatti che sono avvenuti in Iran Google ha deciso di aggiungere al suo servizio Google Translate anche il farsi, la lingua ufficiale dell’Iran. Tutto questo dovrebbe permettere agli internauti di seguire meglio gli eventi che hanno interessato l’Iran. Anche Facebook si è cimentato in un’iniziativa simile e ha messo a punto

Cade ancora SpreadFirefox
Mozilla Firefox

Cade ancora SpreadFirefox

Due volte in tre mesi: il sito della community SpreadFirefox cade sotto i colpi di un attacco mirato ad una vulnerabilità Twiki non opportunamente corretta. A rischio i dati personali di centinaia di migliaia di utenti registrati