Boston Dynamics presenta il nuovo robot Atlas

La nuova versione di Atlas è più bassa e leggera del precedente modello, può mantenere l’equilibrio su un terreno accidentato e alzarsi da solo quando cade.

Boston Dynamics, azienda acquisita da Google nel 2013, ha pubblicato su YouTube un video che mostra una versione aggiornata di Atlas, un robot umanoide progettato per eseguire diversi compiti all’esterno e all’interno degli edifici. Gli ingegneri hanno apportato numerosi miglioramenti rispetto al suo predecessore in termini di mobilità e intelligenza.

Il nuovo robot è più basso e più leggero del precedente modello: 1,75 metri e 82 Kg contro 1,90 metri e 156 Kg. Per ottenere questo risultato sono stati adottati vari accorgimenti tecnici. Le gambe sono state stampate in 3D, in modo da inserire al loro interno gli attuatori e le parti idrauliche. Sono state inoltre realizzate servo valvole più piccole e più leggere di quelle usate in precedenza. Il robot è alimentato da una batteria e sfrutta un sistema idraulico per muoversi. Nonostante ciò, l’azienda ha ridotto notevolmente il rumore generato.

Nel video si nota la capacità del robot di camminare e mantenere l’equilibrio su un terreno accidentato. Atlas è in grado anche di rialzarsi autonomamente se cade a terra. I sensori e il LIDAR nella sua testa permettono di “vedere dove mette i piedi” e di evitare gli ostacoli. Mentre all’esterno viene guidato da un operatore, all’interno dell’edificio è completamente autonomo. Ad esempio, può individuare una scatola (leggendo i QR code) e posizionarla sullo scaffale.

Marc Raibert, fondatore di Boston Dynamics, ha dichiarato che l’obiettivo finale è progettare un robot con le stesse (o superiori) mobilità, agilità e intelligenza di un essere umano. Abbastanza inquietante.

Ti potrebbe interessare