Opera Mini integra un ad-blocker mobile

Opera per Android e Opera Mini per iOS/Windows Phone include ora una funzionalità che permette di bloccare i banner pubblcitari inseriti nella EasyList.

Parliamo di

La software house norvegese ha dichiarato “guerra” alle inserzioni pubblicitarie invadenti che spesso rallentano la navigazione online. Le ultime versioni dei browser mobile per Android, iOS e Windows Phone integrano un ad-blocker che incrementa la velocità di caricamento delle pagine e riduce il traffico dati. Il supporto nativo offre prestazioni maggiori rispetto a quelle ottenibili con estensioni e add-on di terze parti.

Opera aveva già incluso l’ad-blocker nel suo browser desktop e in Opera Mini per Android. Ora la stessa funzionalità è stata aggiunta anche in Opera per Android e Opera Mini per iOS e Windows Phone. Sebbene molti utenti preferiscano usare app specifiche piuttosto che il browser per accedere ai siti web, i maggiori benefici si riscontrano chiaramente sui dispositivi mobile. L’obiettivo della software house norvegese non è quello di bloccare tutti i banner, ma solo quelli che possono peggiorare l’esperienza di navigazione e quelli che nascondono malware, inclusi nella lista di EasyList.

I test effettuati da Opera mostrano che Google Chrome impiega 4,9 secondi per caricare una pagina contro i 4,3 secondi di Opera per Android, mentre Adblock Browser impiega 7,7 secondi. La funzionalità è abbinata alla compressione dati, quindi si ottiene anche un notevole risparmio in termini di traffico dati. Opera per Android scarica solo 229 KB per pagina contro i 422 KB di Chrome e 784 KB di Adblock Browser.

Il blocco delle inserzioni in Opera Mini per Windows Phone è una gradita sorpresa, in quanto la software house aveva annunciato l’intenzione di interrompere lo sviluppo per dedicarsi esclusivamente alle versioni iOS e Android.

Ti potrebbe interessare