QR code per la pagina originale

Apple, i nuovi Mac si controlleranno con i gesti?

Un brevetto Apple mostra una tecnologia PrimeSense di gesture 3D che consentirebbe di interagire con un computer ed eseguire delle azioni usando le mani.

,

Un nuovo brevetto appena assegnato ad Apple rivela che la casa statunitense potrebbe lanciare in futuro un Mac e altri dispositivi in grado di essere controllati mediante i gesti delle mani, consentendo dunque agli utenti di interagire con un computer ed eseguire una serie di azioni senza utilizzare input tattili come una tastiera, un mouse o un trackpad.

La proprietà intellettuale in questione porta la firma di PrimeSense, società nota per aver sviluppato il sensore Kinect di Microsoft e che Apple ha acquisito nel 2013, coinvolgendola nello sviluppo di alcune tecnologie dietro Face ID. Nel documento scoperto da PatentlyApple viene affrontato nello specifico il modo in cui potrebbe essere attivata su un dispositivo Apple la modalità gesture, includendo una varietà di gesti che gli utenti utilizzerebbero per controllare l’interfaccia utente tridimensionale (3D).

Nello specifico, alcuni di questi gesti potrebbero essere utilizzati per eseguire funzioni di base su computer come ad esempio scorrere un menu, modificare lo stato del sistema da bloccato e sbloccato e via dicendo. Si legge infatti che:

Esempi di gesti di sblocco includono un gesto in su (ad esempio, alzando la mano a una certa specifica distanza), una sequenza di due gesti sequenziali a destra e sinistra e una sequenza di due gesti sequenziali di spinta, come illustrato in dettaglio qui di seguito.

brevetto-apple-gesture-3D

Il brevetto Apple mostra come la compagnia sia interessata alla tecnologia di gesture 3D per i propri futuri computer della gamma Mac. (immagine: PatentlyApple).

Il nuovo brevetto di Apple depositato presso l’US Patent & Trademark Office copre pertanto l’invenzione relativa alle interfacce utente per sistemi computerizzati e in particolare alle interfacce utente basate sul rilevamento tridimensionale. La compagnia statunitense ha già ottenuto brevetti relativi al rilevamento tridimensionale e ai controlli gestuali, ma non ha ancora rilasciato sul mercato un prodotto che sfrutti tali caratteristiche. Come accade con qualsiasi proprietà intellettuale, non è certo che la tecnologia in questione giunga davvero in un dispositivo dedicato al segmento consumer, ma il brevetto in questione offre uno sguardo interessante su ciò che Apple potrebbe aver intenzione di fare con la tecnologia PrimeSense a bordo dei suoi prodotti con la mela morsicata.

Più che altro, sembra probabile che in futuro Apple potrebbe rendere disponibile tale tecnologia nei futuri Mac per consentire l’accesso alla funzione Face ID.

Fonte: PatentlyApple • Via: 9to5Mac • Immagine: BlackZheep via Shutterstock