QR code per la pagina originale

Motorola Moto Z2 Force e X4, IA per la fotocamera

La funzionalità Landmark Detection dei Moto Z2 Force e Moto X4 sfrutta il Neural Processing Engine di Qualcomm per riconoscere i punti di interesse.

,

I recenti Moto Z2 Force e Moto X4 di Motorola possiedono molte caratteristiche interessanti, come la doppia fotocamera posteriore. Grazie ai processori Snapdragon 835 (Moto Z2 Force) e Snapdragon 930 (Moto X4) è possibile sfruttare il Neural Processing Engine (NPE) di Qualcomm per riconoscere i punti di interesse. La funzionalità è nota come Landmark Detection e i risultati sono simili quelli che si ottengono con Google Lens e Bixby Vision.

Mentre Huawei ha integrato una NPU (Neural Processing Unit) nel suo Kirin 970, Qualcomm ha scelto un approccio differente. I produttori di smartphone possono utilizzare il Neural Processing Engine (NPE) SDK per aggiungere funzionalità di riconoscimento delle immagini alle applicazioni fotografiche. L’elaborazione avviene direttamente sui dispositivi Motorola, sfruttando la potenza di calcolo delle GPU Adreno 510 e Adreno 540 integrate rispettivamente nei SoC Snapdragon 630 e Snapdragon 835.

Landmark Detection

Quando l’utente attiva la Landmark Detection, lo smartphone riconosce automaticamente il punto di interesse inquadrato dalla fotocamera, grazie alla rete neurale addestrata per identificare oltre 1.200 punti di interesse in tutto il mondo. Oltre al nome verranno visualizzate altre informazioni, come la posizione su Google Maps e la corrispondente pagina su Wikipedia.

Usano il Neural Processing Engine (NPE) SDK, gli sviluppatori possono scegliere quale chip del SoC (CPU Kryo, GPU Adreno o DSP Hexagon) sfruttare per l’accelerazione hardware degli algoritmi di intelligenza artificiale. La Landmark Detection è solo una delle possibile applicazioni della tecnologia di Qualcomm.

Tutto su Motorola Moto X4

Fonte: Phone Arena