QR code per la pagina originale

Vodafone: via alla sperimentazione del 5G a Milano

L'operatore si è aggiudicato il bando pubblico indetto dal Ministero e ora avvia la fase di sperimentazione che porterà il 5G nel capoluogo lombardo.

,

Sarà un ottimo strumento per abbattere il divario digitale tra il centro e le periferie, attraverso il potenziamento della banda larga che diventerà accessibile in ogni quartiere della città.

Così Giuseppe Sala, sindaco del capoluogo lombardo, ha commentato l’avvio della fase di sperimentazione messa in campo da Vodafone Italia e che porterà la velocità del 5G nel territorio di Milano e nell’area metropolitana. L’annuncio questa mattina, in occasione di una conferenza andata in scena a Palazzo Marino.

L’obiettivo è quello di realizzare, entro il 2018, un’infrastruttura 5G in grado di raggiungere l’80% della città, per poi arrivare al completamento della copertura l’anno successivo. Vodafone si è aggiudicata il bando pubblico indetto dal Ministero dello Sviluppo Economico e collaborerà con Politecnico di Milano e altri 28 partner, con il sostegno del Comune e della Regione. Con un network mobile di nuova generazione la città meneghina sarà in grado di premere sull’acceleratore per quanto riguarda l’adozione dei processi di digital transformation, proiettandosi nel futuro. Queste le parole di Aldo Bisio, amministratore delegato dell’operatore.

La sperimentazione 5G è un grande acceleratore per Milano, che diventa la capitale europea del 5G. L’iniziativa raggruppa grandi realtà nazionali e internazionali e crea un ecosistema aperto di sviluppo. Abbiamo messo insieme 28 grandi imprese leader nei rispettivi settori industriali e attivato una grande partnership con il Politecnico di Milano.

La velocità del 5G si tradurrà in vantaggi concreti apprezzabili in pressoché qualsiasi ambito: dalle soluzioni per la digital health all’adozione di tecnologie avanzate legate alla mobilità, dal coordinamento dei droni per il monitoraggio del territorio fino al manufacturing, senza dimenticare ovviamente l’intrattenimento, la realtà aumentata e quella virtuale.

All’incontro di questa mattina hanno partecipato anche Antonello Giacomelli (Sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico), Ferruccio Resta (rettore Politecnico di Milano), Francesco Vassallo (consigliere Delegato alla Semplificazione e Digitalizzazione Città Metropolitana) e Roberta Cocco (assessore alla Trasformazione Digitale e Servizi Civici).

Immagine: MarinaDa / Shutterstock