QR code per la pagina originale

Jimmy Iovine potrebbe lasciare Apple

Jimmy Iovine potrebbe lasciare Apple Music nel mese di agosto, al termine del suo payout per la precedente acquisizione di Beats: lo rivela Billboard.

,

Jimmy Iovine potrebbe decidere di lasciare Apple il prossimo agosto, allo scadere del payout per il suo ruolo amministrativo in Apple Music. Sebbene non giungano conferme dal diretto interessato, Billboard riporta la notizia con una discreta affidabilità. Non è dato sapere in quale avventura il dirigente si imbarcherà a seguito dell’esperienza in quel di Cupertino, ma è probabile rimanga sempre all’interno del mondo della musica.

Dall’acquisizione di Beats avvenuta qualche anno fa, Jimmy Iovine è entrato ufficialmente nel direttivo di Apple Music, insieme a Dr.Dre, Eddy Cue, Robert Kondrk, Trent Reznor e molti altri. Secondo quanto riportato da Billboard, testata che ha indagato su alcune precedenti indiscrezioni pubblicate da Hits Daily Double, il produttore musicale potrebbe lasciare la Mela entro agosto, quando riceverà il payout finale proprio per Beats.

Non sembrano esservi dissidi all’interno di Apple, poiché Iovine ha sempre parlato con grande entusiasmo di Apple Music, nonché della sua permanenza nell’azienda di Cupertino, anche in interviste molto recenti. È più probabile, di conseguenza, il noto produttore voglia lanciarsi in nuove avventure considerando come la piattaforma di streaming si sia più che evidentemente consolidata, con oltre 30 milioni di abbonati.

Al momento, non è dato sapere se la posizione di Jimmy Iovine all’interno di Apple verrà occupata da un nuovo dirigente. Il produttore discografico, infatti, non ha mai ricevuto un titolo specifico per il suo lavoro in Apple, proprio per lasciare il massimo della libertà d’azione in tutti gli ambiti in cui Apple Music opera. È quindi possibile non venga sostituito in itinere da nessuno. Bloomberg sostiene come, per quanto Iovine sia soddisfatto di Apple, la sua visione per il futuro dello streaming risulterebbe abbastanza differente rispetto a quella di Cupertino, in particolare in merito ai piani di Eddy Cue. Non resta quindi che attendere, seppur improbabile giunga in tempi brevi, una conferma diretta dalle parti di Apple Park.

Fonte: Billboard • Via: MacRumors • Immagine: Helga Esteb via Shutterstock