QR code per la pagina originale

Golden Globe 2018: Hulu e Amazon battono Netflix

Ai Golden Globe 2018, Amazon e Hulu battono il rivale Netflix, con diversi riconoscimenti in particolare per The Handmaid's Tale.

,

Nuova riconferma per le piattaforme di streaming ai Golden Globe 2018, con i principali attori di questo mercato pronti ad aggiudicarsi almeno una statuetta. E mentre le emittenti classiche rimangono perlopiù a guardare, seppur strappando qualche importante riconoscimento, Hulu e Amazon battono il colosso Netflix. Tutt’altro che una sorpresa, in realtà, poiché i Golden Globe hanno ricalcato abbastanza fedelmente i precedenti Emmy, con il trionfo di “The Handmaid’s Tale”.

Così come già accennato, è Hulu a conquistare il premio più atteso della serata: quello per Migliore Serie Drammatica. Il Golden Globe è infatti stato consegnato a “The Handmaid’s Tale”, lo show incentrato sulla futura società distopica degli Stati Uniti, dove le donne diventano delle mere incubatrici di pargoli per uomini potenti. Una vittoria che sembra rispecchiare l’umore della stessa serata in quel di Beverly Hills, con le attrici tutte vestite di nero per protestare contro gli abusi e le molestie subite dal genere femminile in quel di Hollywood. Elizabeth Moss, la protagonista dell’acclamata produzione, ha vinto inoltre il premio come Migliore Attrice in una serie drammatica.

Un paio di statuette anche per Amazon, colosso del commercio elettronico dalle armi sempre più affilate in fatto di streaming, grazie a Prime Video. Dal drammatico si passa alla comedy, con il riconoscimento per l’acclamata serie “La fantastica signora Maisel”. Oltre al premio per Migliore Commedia o Musicale, la protagonista Rachel Brosnahan ha ottenuto la statuetta anche per Migliore Attrice in una Commedia.

Un solo riconoscimento per Netflix, invece, nonostante le grandi aspettative per “The Crown” e “Stranger Things”: il colosso mondiale dello streaming porta a casa un Golden Globe grazie ad Aziz Ansari, riconosciuto come Migliore Attore di una produzione comedy. Nessuna preoccupazione, però, per il gruppo: è evidente la kermesse abbia premiato quest’anno l’effetto novità, con le prime stagioni delle produzioni Amazon e Hulu, mentre “The Crown” e “Stranger Things” sono show ormai ben avviati, la cui qualità è universalmente riconosciuta.

Fonte: The Wrap • Immagine: Yorkfoto via iStock