QR code per la pagina originale

MacBook Pro: nessun upgrade nel 2018

Per la linea MacBook Pro potrebbero non esservi aggiornamenti sostanziali nel corso del 2018: è quanto rivelano i movimenti dei partner Quanta e Foxconn.

,

La linea dei MacBook Pro, i laptop professionali di Cupertino aggiornati a fine 2016 con l’introduzione di una Touch Bar, potrebbero non vedere aggiornamenti sostanziali nel corso del 2018. È quanto si apprende dai movimenti fra i fornitori, i quali starebbero lottando per ottenere maggiori ordini da Apple, pur sconfessando l’imminente arrivo di un redesign.

Secondo quanto riportato da DigiTimes, Quanta Computer e Foxconn starebbero cercando di far di tutto per ottenere i più elevati ordini possibili da Apple per la linea MacBook Pro. I laptop sono oggi largamente prodotti proprio da Quanta, ma Foxconn starebbe facendo pressioni sul gruppo di Cupertino per allargare il proprio raggio d’azione.

Dalle parti della California, tuttavia, non giungerebbero notizie particolarmente favorevoli per i due fornitori, poiché Apple non avrebbe intenzione di proporre un aggiornamento di design per i suoi laptop professionali, non almeno nel corso di questo anno. Più probabile un semplice upgrade delle componenti interne, forse con processori più performanti. Per questa ragione, la mela morsicata non avrebbe manifestato il desiderio di aumentare il monte ordini rispetto all’attuale, non variando quindi le partnership in corso.

Così come DigiTimes ripota, Foxconn ha inaugurato una piccola produzione di MacBook Pro nella seconda metà del 2017, presso gli stabilimenti cinesi di Shenzhen. Il gruppo vorrebbe però conquistare una fetta più grande di questo settore targato mela morsicata, superando la proporzione attuale del 79.5% di device prodotti da Quanta e del 20.5 proprio da Foxconn. La mossa potrebbe essere tuttavia strategica, poiché il rivale potrebbe presto impegnarsi su altri fronti, tanto da dover ridimensionare le linee dedicate a MacBook Pro. Secondo alcune indiscrezioni emerse negli ultimi mesi, Apple starebbe infatti lavorando proprio con Quanta e Lumus per la produzione di un terminale dedicato alla realtà aumentata. Non resta che attendere, di conseguenza, eventuali conferme o smentite dalle parti di Cupertino, nonché eventuali annunci nei prossimi mesi.

Fonte: DigiTimes • Via: MacRumors • Immagine: PxHere