QR code per la pagina originale

Nuovo MacBook da 13 pollici nel 2018

Apple potrebbe lanciare nel corso del 2018 un nuovo MacBook da 13 pollici, in sostituzione dell'attuale linea dei MacBook Air: ecco tutti i dettagli.

,

Compiuti i 10 anni pochi giorni fa, la linea dei MacBook Air potrebbe essere ormai giunta al momento del pensionamento. È quanto riferiscono alcune fonti asiatiche, nel sottolineare come Apple stia progettando un nuovo MacBook da 13 pollici, da lanciare nel corso del 2018 proprio in sostituzione della linea Air. Sempre un modello ultra-sottile, seguendo il percorso inaugurato dal MacBook del 2015, forse proposto a un prezzo più allettante per conquistare il mercato entry-level.

L’indiscrezione giunge da DigiTimes, sulla base di alcuni report provenienti da General Interface Solution (GIS) in merito alla produzione di pannelli LCD per laptop Apple. Secondo quanto reso noto, gli ordini potrebbero aumentare di 600.000 unità entro la fine dell’anno, rispetto alle 300.000 attuali, proprio per l’arrivo di un nuovo modello di MacBook.

Il laptop, sempre da 13 pollici, potrebbe caratterizzarsi per un design più simile alla linea Pro, tuttavia mantenendo costi analoghi a MacBook Air. Negli Stati Uniti, di conseguenza, il modello potrebbe essere proposto a 999 dollari: un’alternativa di tutto rispetto in confronto al meno costoso dei MacBook Pro, ovvero l’esemplare non dotato di Touch Bar, oggi offerto a 1.299 dollari.

Non sono al momento note le caratteristiche hardware del dispositivo, ma è quasi certa l’introduzione di un pannello Retina, così da completare l’intera linea. MacBook Air, infatti, è l’unico notebook di Apple oggi sprovvisto di un display LCD ad alta risoluzione. Dal punto di vista delle prestazioni, si parla di un esemplare più generoso rispetto all’attuale Air, così come del MacBook ultraleggero: Apple starebbe infatti pensando all’inclusione di ventole, così da poter sfruttare processori più potenti.

Molti analisti parlano anche della possibilità il gruppo lanci un modello “low cost”, almeno in senso lato, così come avvenuto per iPhone SE e iPad 2017, dato il grande successo commerciale di questi prodotti. Per farlo, potrebbe sfruttare le economie di scala derivanti dalla produzione delle edizioni già in listino, proprio come accaduto per il tablet consumer presentato la scorsa primavera.

Fonte: MacBook • Immagine: PxHere