QR code per la pagina originale

WhatsApp a bordo delle auto con Apple CarPlay

WhatsApp è la prima importante applicazione di messaggistica di terze parti a supportare CarPlay di Apple per l'approdo del messenger in auto.

,

WhatsApp è la prima importante applicazione di messaggistica di terze parti a supportare CarPlay di Apple. Lo rende noto il blog olandese iCulture che rivela come, installando il nuovo aggiornamento software 2.18.2 dell’app su un iPhone connesso al sistema di infotainment di Cupertino, la sua icona appaia automaticamente nell’interfaccia utente di CarPlay.

In precedenza, l’accesso a WhatsApp in auto era possibile solo utilizzando l’integrazione a Siri fornita dall’applicazione, ma il vantaggio del nuovo supporto ufficiale a CarPlay è che gli utenti possono anche ricevere messaggi push WhatsApp mentre stanno guidando. Ciò significa che Siri avviserà i conducenti dei veicoli ogni qualvolta riceveranno un messaggio su WhatsApp e l’assistente virtuale di Apple si offrirà di leggerlo ad alta voce.

Ma non solo: sarà possibile anche inviare un messaggio spontaneamente specificando a Siri chi si desidera contattare, per poi procedere con la dettatura. Si avrà poi la possibilità di modificarlo in corsa qualora si voglia aggiungere altro o cambiarne il contenuto.

Su CarPlay, WhatsApp funzionerà come qualsiasi altra app di messaggistica a causa delle rigide regole imposte da Apple per tale tipologia di applicazioni in auto.

L’app di messaggistica più popolare e usata al mondo va pertanto a sfidare anche nel mondo delle auto iMessage di Apple, a bordo di CarPlay sin dal lancio. Secondo quanto reso noto finora, l’unica differenza tra i due sistemi di messaggistica istantanea è che WhatsApp non permette all’utente di sfogliare l’elenco delle chat disponibili nell’account, mentre iMessage lo consente.

L’aggiornamento di WhatsApp per iPhone con il supporto a CarPlay è disponibile per il download tramite l’App Store, come sempre in via del tutto gratuita, anche se nel changelog ufficiale non v’è traccia della novità.

Fonte: iCulture • Via: MacRumors • Immagine: Apple