QR code per la pagina originale

iPhone X: Steve Wozniak VS il tasto d’accensione

Steve Wozniak si lamenta del tasto d'accensione di iPhone X: il pulsante sarebbe poco intuitivo, poiché associato a troppe funzioni e comandi.

,

Il nuovo design di iPhone X, lo smartphone con schermo edge-to-edge di Cupertino, ha portato all’eliminazione del tasto Home del dispositivo. Le funzioni di riconoscimento dell’utente sono state infatti inglobate in Face ID, sostituto del precedente Touch ID, mentre alcuni strumenti di navigazione sono stati inclusi nel tasto laterale d’accensione. Una scelta, quest’ultima, non particolarmente gradita da Steve Wozniak, il quale ha voluto esprimere perplessità sulla comodità d’utilizzo del sistema.

Steve Wozniak, il co-fondatore di Apple, si era già espresso in passato in merito alla potata di iPhone X, sostenendo di preferire un più classico iPhone 8. L’informatico ne ha però ricevuto un esemplare, inoltratogli nientemeno che da Tim Cook, e così ha potuto provarne le feature sul campo. A quanto pare, Wozniak non avrebbe particolarmente gradito le nuove funzioni associate al tasto d’accensione, pur apprezzando altri dettagli del design e della performance.

A rivelarlo è lo stesso co-fondatore, nel corso di un’intervento presso il Nordic Business Forum di Stoccolma. Wozniak ha dichiarato di sentirsi confuso dall’uso del pulsante d’accensione, poco user-friendly e forse associato a fin troppi comandi per la gestione di iPhone X:

Il pulsante laterale d’accensione fa differenti cose se lo premi velocemente, due volte o, ancora, se lo premi una terza volta. […] E se lo premi in abbinato ai tasti del volume, fa un’altra cosa ancora. E se schiacci a lungo il tasto del volume, ne fa un’altra ancora! […] Io amo le soluzioni semplici, comprensibili e dirette.

Wozniak ha quindi concluso lasciando intendere come iPhone X non sia sufficientemente intuitivo, non almeno come gli altri prodotti della linea Apple, proprio per il surplus di comandi previsti per l’utilizzatore finale. Il tasto d’accensione, infatti, può servire anche per bloccare il dispositivo, avviare chiamate d’emergenza, attivare Siri e molto altro ancora. Meglio quindi il vecchio Touch ID, almeno stando alle critiche sollevate dall’informatico, poiché privo di stress durante l’uso.

Galleria di immagini: iPhone X: le foto

Fonte: 9to5Mac • Immagine: Viappy via Shutterstock