QR code per la pagina originale

Smartphone LG fuori dalla Cina

LG abbandona il mercato cinese degli smartphone, secondo una fonte locale: la motivazione principale sarebbe la forte concorrenza di Huawei, Oppo e Xiaomi.

,

Nonostante abbia annunciato profitti record lo scorso trimestre, la divisione mobile di LG ha registrato una perdita operativa di 192 milioni di dollari. Così, la prima mossa per contenere le perdite e concentrarsi su ciò che funziona di LG è quella di uscire dal mercato cinese degli smartphone, come reso noto da un dirigente della compagnia alla testata locale China Business.

Mentre gli elettrodomestici e le TV LG continuano a guidare i profitti dell’azienda, il settore mobile continua a non essere proficuo tanto che negli ultimi due anni fiscali LG ha registrato un solo trimestre redditizio in tale segmento di mercato. Questi risultati, aggiunti alla grande competizione che vi è per gli smartphone in Cina, rende abbastanza semplice il comprendere perché LG avrebbe scelto di andarsene da questo Paese.

Secondo le informazioni apprese da un giornalista cinese che ha visitato gli uffici di LG a Pechino, la compagnia avrebbe citato come motivazione principale la forte concorrenza dei marchi locali: Huawei, Oppo e Xiaomi figurano infatti dietro alle leader Apple e Samsung nella lista delle più grandi produttrici di smartphone al mondo, con le prime tre che dominano le vendite nel loro paese di origine. Per fare un esempio, di recente la società di analisi IDC ha riportato che la quota di mercato cinese degli smartphone targati Xiaomi è cresciuta del 97% nell’ultimo trimestre.

Pare che LG abbia venduto solo 160 mila telefoni in Cina nel 2016 e che attualmente detenga meno dell’uno per cento del mercato degli smartphone del paese. Lo smartphone più recente tra quelli offerti dalla compagnia in Cina è l’LG G5 SE, una versione meno potente del G5 originale che è stato rilasciato nel maggio 2016. Dunque, anche se la decisione di abbandonare il mercato cinese potrebbe sembrare un duro colpo per LG, in fondo non sorprende se si guarda ai risultati e a ciò che è stato offerto finora. Se le vendite sono state effettivamente così stagnanti da indurre la compagnia a non rilasciare alcun nuovo smartphone nella seconda metà del 2016 e per tutto il 2017, ha certamente più senso ridurre le perdite e concentrarsi in quei mercati ritenuti più redditizi.

Si ricorda che al recente CES 2018 di Las Vegas, LG ha rivelato di voler abbandonare la sua politica di rilascio annuale degli smartphone, per renderli disponibili sul mercato solo quando ne sente effettivamente la necessità. “Presenteremo nuovi smartphone quando lo riterremo necessario. Non lo faremo solo perché gli altri rivali lo fanno”, aveva sottolineato un dirigente di LG.

Fonte: Sohu • Via: Android Central