QR code per la pagina originale

Amazon diventa una banca, intesa con Merrill Lynch

Amazon ha stretto un accordo con Bank of America Merrill Lynch per potenziare il servizio Amazon Lending che fornisce prestiti alle PMI.

,

Nella sua lettera per gli azionisti due anni fa, il CEO di Amazon, Jeff Bezos, aveva dichiarato di voler collaborare con le banche per aiutare la sua azienda ad espandere il suo programma di prestiti per le piccole imprese che vendono all’interno della sua piattaforma di ecommerce. L’obiettivo, dunque, era quello di potenziare Amazon Lending, lanciato nel 2011, che offre crediti alle PMI.

Amazon, secondo CNBC, è riuscita alla fine a trovare un partner finanziario degno di nota. Nello specifico si tratterebbe di Bank of America Merrill Lynch che è la seconda banca americana per numero di clienti. Un’intesa, dunque, molto importante che permetterà di aiutare con maggiore efficacia le piccole realtà che operano attraverso Amazon. Grazie a questo accordo, infatti, Amazon ridurrà il rischio e potrà avere più facilmente accesso ai capitali per fornire credito a più commercianti, in modo che possano ampliare il loro magazzino di prodotti. Amazon Lending è un programma solo su invito che concede prestiti da 1.000 dollari a 750.000 dollari, con tempi di restituzione fino a un anno (tassi tra il 6 ed il 14%), per le aziende che potrebbero avere difficoltà ad ottenere prestiti tradizionali.

Nel giugno 2017, Amazon ha dichiarato di aver emesso prestiti per oltre 1 miliardo di dollari durante i precedenti 12 mesi, un netto aumento rispetto alla cifra di 1,5 miliardi di dollari dei quattro anni precedenti. Secondo la fonte, Amazon ha cercato di rallentare deliberatamente lo sviluppo del suo servizio Amazon Lending nel 2017 per valutare meglio i rischi di credito che derivano da una pratica di prestito su larga scala. Il rallentamento non è sorprendente perché il team di Amazon Lending ha sempre adottato un approccio cauto alla crescita. Ad esempio, non c’è mai stato un sito web pubblico per promuovere il servizio di prestito, e il finanziamento è rimasto sempre disponibile solo per i principali venditori di Amazon che necessitano di finanziamenti aggiuntivi.

Il programma non è nato per guadagnare denaro dai pagamenti degli interessi, ma piuttosto per sostenere i commercianti che vendono sulla piattaforma di Amazon, per incrementare così la crescita complessiva delle vendite della piattaforma di ecommerce.

Ma adesso che è stata stretta questa importante partnership tra Amazon e Bank of America Merrill Lynch, è molto probabile che il programma Amazon Lending torni a crescere ed a svilupparsi. Curiosamente, sembra che la collaborazione tra Amazon ed la banca sia iniziata ufficiosamente già nel 2016.

Amazon, infatti, aveva ottenuto una linea di credito di 500 milioni di euro, poi aumentata a 600 milioni di euro. Sebbene non sia mai stato esplicitato ufficialmente, la linea di credito sarebbe arrivata proprio da Bank of America Merrill Lynch.

Fonte: CNBC • Via: Corriere delle Comunicazioni • Immagine: opolja via iStock