QR code per la pagina originale

Apple Park: dipendenti feriti da porte di vetro?

Alcuni dipendenti Apple si sarebbero scontrati con le vetrate interne dell'edificio, poiché poco identificabili: sui social monta una piccola polemica.

,

La nuova era del gruppo di Cupertino presso il campus di Apple Park è finalmente cominciata: dopo l’inaugurazione di qualche mese fa, con l’evento di presentazione dei rinnovati iPhone dello scorso settembre, il trasferimento dei dipendenti procedere a ritmo sostenuto. E vi sono già notizie curiose provenienti dalla ribattezzata Spaceship, tra cui anche alcuni incidenti fortunatamente non gravi. A quanto pare, Apple avrebbe optato per il vetro non solo per la struttura esterna dell’edificio, ma anche per gli uffici interni, installando delle lastre cristalline per la separazione degli ambienti. Delle pareti tanto limpide da confondere diversi dipendenti, ignari della presenza di tali separazioni e pronti a scontrarsi rovinosamente con le vetrate.

L’indiscrezione proviene da MarketWatch ed è stata ripresa da CultOfMac, sebbene alcune testimonianze possano essere rilevate anche sui social network. Secondo quanto reso noto, alcuni dipendenti si sarebbero scontrati con le porte in vetro interne ad Apple Park, riportando conseguenze minori come contusioni e piccoli tagli, senza quindi rendere necessario l’intervento di personale specializzato.

Per quanto questione di poco conto, negli Stati Uniti la notizia ha generato una certa polemica, anche perché la redazione di MarketWatch pare sia intenzionata a capire se le scelte di design del gruppo possano costituire una violazione alla legge californiana sul lavoro, che impone la creazione di luoghi di lavoro totalmente sicuri per il personale. In particolare, la testata vorrebbe indagare due casi occorsi lo scorso 2 gennaio, quando due dipendenti hanno riportato ferite, seppur non gravi, dopo aver sbattuto violentemente il capo contro una lastra di vetro.

Secondo la legge californiana, i datori di lavoro devono predisporre opportune barriere in prossimità di vetrate e altri elementi architettonici che potrebbero non essere adeguatamente riconosciuti dalle persone o, ancora, apporre specifiche segnalazioni. Allo stesso modo, a oggi si tratta largamente di speculazioni, considerato come gli interni di Apple Park non siano stati mostrati al pubblico, fatta eccezione per lo Steve Jobs Theater e le aree accessibili ai visitatori, e su migliaia di dipendenti si registrino pochissimi casi. Nel frattempo, Apple non ha commentato ufficialmente la questione.

Fonte: MarketWatch • Via: CultOfMac • Immagine: Apple