QR code per la pagina originale

Free Modem Alliance: libero modem in libero stato

Un gruppo di imprese e associazioni di categoria si prepara a dar battaglia per la neutralità della Rete e la libera scelta dei consumatori.

,

Libero modem, in libero Stato. La teoria, e anche la legge, per la precisione un regolamento europeo entrato in vigore a inizio 2017, vorrebbero i clienti liberi di poter scegliere il router/modem più adatto alle proprie esigenze, ma con l’arrivo delle offerte fibra gli operatori hanno proposto sempre degli apparati bloccati e non sostituibili con altri liberamente acquistabili. Se con le connessioni ADSL il cambio di modem è diventato un’operazione abbastanza semplice e, per questo, comune a molti clienti, con le offerte di connessioni in fibra ottica (fiber to cabinet o fiber to the home) si riceve nella totalità dei casi un apparato preconfigurato dagli operatori e con parametri non modificabili.

Questo comporta chiaramente un problema e una distorsione del mercato che va a detrimento dei consumatori, ledendone la libertà di scelta e andando contro al concetto di net neutrality. Ecco perché oggi, con una conferenza alla Camera dei Deputati, è stata fondata la Free Modem Alliance, un’alleanza, voluta fortemente dall’onorevole Ivan Catalano, che unisce tra loro associazioni di consumatori, imprese e rappresentanti di diverse categorie, che si impegneranno a sostenere la “battaglia” per l’utilizzo di un modem libero.

L’alleanza è composta da AIRES Confcommercio, VTKE (Associazione fabbricanti terminali di telecomunicazione), AIIP (Associazione Italiana Internet Provider), Assoprovider, AllNet e MDC (Movimento Difesa del Cittadino). Soggetti differenti tra loro, e portatori di interessi distinti, ma accomunati dall’obiettivo di rendere questo pezzo fondamentale della fruizione di Internet, quanto più possibile svincolato dall’egemonia degli operatori.

#ModemLibero è un progetto nato con lo scopo di sensibilizzare i consumatori italiani sul loro diritto alla libertà di scelta del router e di dar voce in modo trasparente, informato e indipendente a quanti – cittadini, associazioni, aziende – condividono l’urgenza di un cambio di passo per rendere l’accesso a internet più democratico nel nostro Paese.

Free Modem Alliance: la presentazione

Free Modem Alliance: la presentazione presso la Camera dei Deputati

Come dichiarato dall’onorevole Catalano alla conferenza stampa della Free Modem Alliance, un primo concreto atto dell’alleanza sarà quello di interloquire con l’AGCOM, che ha avviato proprio in questi giorni una consultazione pubblica sul tema modem libero, proponendo delle soluzioni che aiutino a correggere le anomalie presenti in Italia, recependo correttamente quanto già stabilito dall’Europa. L’alleanza ha inoltre dato vita al sito modemlibero.it, un sito web informativo che intende sensibilizzare i consumatori alla libertà di scelta del router.

Dopo le diffide e le sanzioni dell’AGCOM per le bollette a 28 giorni arriveranno provvedimenti anche per gli operatori che stanno imponendo l’utilizzo di router bloccati?