QR code per la pagina originale

Twitter, stretta sullo spam

Twitter ha pubblicato nuove regole e linee guida per gli sviluppatori per arginare il fenomeno dello spam all'interno del social network.

,

Il problema dello spam su Twitter non è un argomento nuovo, anzi, delle sue problematiche se ne è parlato moltissimo ed il social network più volte è intervenuto eliminando account fasulli che funzionavano solamente per condividere messaggi indesiderati all’interno della piattaforma. Esempio recente di questo fenomeno, gli account utilizzati dai gruppi russi per inondare il social network di messaggi per influenzare le scorse presidenziali americane.

Adesso, la società guidata da Jack Dorsey ha annunciato una serie di modifiche e nuove linee guida per gli sviluppatori, pensate per combattere proprio lo spam e per rendere più difficile che queste tipologie di messaggi invadano il social network. Yoel Roth di Twitter ha dichiarato che la società ha apportato modifiche sia a Twitter che a TweetDeck per limitare l’invio simultaneo di più messaggi dallo stesso account. Nello specifico, gli utenti non saranno autorizzati a pubblicare contenuti identici o molto simili su più account contemporaneamente e nemmeno saranno autorizzati ad attribuire “mi piace” o a “retwittare” o a seguire altri utenti da più account contemporaneamente.

Le modifiche sembrano mirate a impedire che gli utenti possano creare o controllare più account in modo organizzato per raggiungere un obiettivo particolare come quello di esaltare un particolare punto di vista o una notizia.

Inoltre, per evitare che i tweet di questi account automatici diventino virali, Twitter sta anche mettendo al bando le app che possono essere utilizzate per pubblicare contenuti identici con un hashtag specifico su più account. Il social network sta anche aggiornando Tweetdeck in maniera che i suoi utenti si attengano alle nuove disposizioni. Trattasi di un modo di dimostrare che sta facendo davvero sul serio.

Twitter ha sempre avuto regole anti-spam, ma adesso, le sue nuove linee guida chiariscono cos’è e cosa non è consentito fare con esattezza sul social network.

Fonte: Twitter • Via: Engadget • Immagine: wundervisuals via iStock