Dropbox annuncia l’integrazione con Google G Suite

Gli utenti Dropbox e G Suite potranno utilizzare i due servizi in maniera interscambiabile, in modo da velocizzare la gestione dei documenti aziendali.

Parliamo di

Dropbox ha annunciato di aver sottoscritto una partnership con Google che prevede l’integrazione del suo servizio di cloud storage con le applicazioni della G Suite. Gli utenti che usano entrambe le piattaforme possono quindi passare facilmente dall’una all’altra con lo stesso account. Ciò migliora notevolmente la produttività e velocizza il lavoro singolo o di gruppo.

Molti dipendenti aziendali utilizzano diversi servizi e dispositivi per accedere ai documenti, quindi viene sprecato troppo tempo nell’esecuzione di operazioni che potrebbero essere semplificate. Questo è proprio lo scopo della collaborazione tra Dropbox e Google, simile a quella tra Dropbox e Microsoft del 2014. L’integrazione tra le due piattaforme verrà sicuramente apprezzata dall’oltre 50% degli utenti Dropbox che usa anche la G Suite.

A partire dalla seconda metà del 2018 (la data precisa verrà comunicata in seguito), gli utenti potranno creare, aprire, modificare, salvare e condividere i file Google Docs, Sheets e Slides presenti su Dropbox. Dall’interno di Dropbox sarà possibile aprire e modificare i file compatibili direttamente in Google Docs, Sheets e Slides. Gli amministratori di Dropbox Business potranno gestire i permessi per i file Google Docs, Sheets e Slides come avviene per ogni altro contenuto in Dropbox.

Dropbox ha inoltre sviluppato un add-on che permetterà di selezionare e generare link ai file su Dropbox direttamente dall’interno di Gmail. Gli utenti potranno vedere anche i metadati dei file conservati sul cloud storage (data creazione, ultima modifica e ultimo accesso). Sarà possibile, infine, cercare, condividere e vedere i file Dropbox dall’interfaccia di Hangouts Chat.

Ti potrebbe interessare