QR code per la pagina originale

Windows 10 Redstone 4 build 17120, novità

Microsoft ha rilasciato la build 17120 di Windows 10 Redstone 4 agli Insider; tra le novità, miglioramenti a Windows Defender Application Guard.

,

Microsoft ha rilasciato agli Insider la nuova build 17120 di Windows 10 Redstone 4, il prossimo step di Windows 10 conosciuto anche con il nome di Windows 10 Spring Creators Update. Il percorso di sviluppo di questo importante aggiornamento funzionale del sistema operativo è oramai quasi giunto al termine, tuttavia Microsoft sta continuando ad affinare i dettagli. In particolare, questa nuova build si focalizza sulla sicurezza visto che è stato migliorato sensibilmente Windows Defender Application Guard (WDAG).

Trattasi di una sorta di sandbox che permette di eseguire il browser Edge all’interno di un ambiente sicuro per evitare che eventuali criticità come virus e malware possano contagiare il resto del sistema operativo. In questa build, dunque, il gigante del software ha affinato questa funzionalità per migliorarne le prestazioni e l’esperienza d’uso. Microsoft ha anche evidenziato tutti i problemi che gli utenti possono riscontrare nell’utilizzare le nuove funzionalità legate alla Mixed Reality. Problemi che, ovviamente, saranno risolti con il rilascio finale dell’aggiornamento.

Inoltre, presente anche una nutrita lista di bug fix e di ottimizzazioni varie per rendere la piattaforma ancora più stabile e performante. Trattasi, dunque, di modifiche di contorno per effettuare gli ultimissimi aggiustamenti prima di rilasciare pubblicamente l’aggiornamento a tutti.

A questo punto manca solamente l’ufficialità da parte di Microsoft. Se davvero Windows 10 Spring Creators Update sarà rilasciato nel corso del mese di aprile, il gigante del software sicuramente non mancherà di ufficializzare la data dell’inizio del rollout in tempi molto brevi.

Come da prassi, l’update sarà distribuito a scaglioni, dando la precedenza ai PC più recenti ed a quelli su cui gli aggiornamenti sono stati testati. L’obiettivo principale di Microsoft è sempre stato infatti quello di offrire un’esperienza di aggiornamento ottimale per tutti i suoi utenti.

Fonte: Microsoft • Immagine: spooh via iStock