QR code per la pagina originale

LG porta webOS anche su tablet e set-top box

LG ha rilasciato webOS Open Source Edition per gli sviluppatori; il sistema operativo è oggi presente su smart TV e frigoriferi connessi ad Internet.

,

La maggioranza degli utenti conosce i principali sistemi operativi desktop (Windows, macOS e Linux) e mobile (Android e iOS). Ci sono però altre piattaforme, forse poco note, ma altrettanto diffuse. Una di esse è Tizen di Samsung, mentre l’altra è webOS di LG, finora utilizzata per smart TV e frigoriferi. Il produttore coreano ha annunciato che una sua versione open source verrà rilasciata per tablet, set-top box e robot.

webOS ha avuto una storia piuttosto travagliata. Il sistema operativo è stato sviluppato originariamente da Palm e installato sullo smartphone Palm Pre del 2009. In seguito all’acquisizione di Palm da parte di HP, webOS è stato istallato anche sul tablet HP Touchpad del 2011. HP ha tuttavia abbandonato lo sviluppo a dicembre 2011 e rilasciato il codice sorgente all’inizio del 2012. A febbraio 2013, LG ha acquistato la licenza di webOS per installarlo nelle sue smart TV. Al CES 2017 di Las Vegas è stato anche annunciato un frigorifero smart con webOS.

Il produttore coreano ha ora deciso di rilasciare una Open Source Edition del sistema operativo attraverso il sito omonimo. Gli sviluppatori troveranno tutto il materiale necessario per realizzare le app, tra cui codice sorgente, tool, API, documentazione e forum, senza particolari difficoltà, visto che si tratta di un OS basato sul kernel Linux che sfrutta linguaggi molto popolari (JavaScript, HTML5 e CSS3). Come si può vedere nell’immagine all’inizio dell’articolo, webOS può essere utilizzato anche per set-top box, tablet e robot.

LG fornirà supporto tecnico e logistico alle startup che svilupperanno progetti basati su webOS. L’iniziativa è stata avviata in collaborazione con National IT Industry Promotion Agency (NIPA), l’agenzia del Ministero della Scienza e ICT della Corea del Sud.

Fonte: LG