QR code per la pagina originale

Facebook ha registrato i dati su chiamate e SMS

Tra i numerosi dati raccolti da Facebook ci sono anche i metadati relativi alle chiamate effettuate/ricevute e agli SMS inviati/ricevuti dagli utenti.

,

In seguito allo scandalo Cambridge Analytica, diversi utenti hanno deciso di disattivare o eliminare l’account Facebook. Analizzando la copia di backup dei dati raccolti dal social network, che può essere scaricata durante la procedura, si possono trovare i metadati delle chiamate effettuate/ricevute e gli SMS inviati/ricevuti tramite Messenger per Android.

Per ricevere via email l’archivio zip è necessario cliccare la voce “Scarica una copia” visibile in fondo alla pagina delle impostazioni generali. Le informazioni che Facebook registra sono piuttosto numerose e comprendono varie attività, come si può leggere nell’apposita pagina del centro assistenza. Nell’elenco non sono però indicati i metadati di chiamate e SMS che vengono raccolti se l’utente sceglie di caricare i contatti sui server di Facebook tramite Messenger. Una simile opzione è presente nell’app Facebook Lite.

L’upload è opzionale ed è possibile disattivare il caricamento continuo, ovvero la sincronizzazione della rubrica dello smartphone, ma i dati già caricati non verranno eliminati. Per fare ciò occorre eliminare i contatti da questa pagina. Queste informazioni vengono sfruttate per inviare suggerimenti di amicizia. Nell’archivio zip ci sono l’elenco delle chiamate con numero di telefono, ora di inizio, durata e nome utente, così come la data degli SMS inviati e ricevuti.

Nelle ultime versioni delle app Messenger e Facebook per Android, la richiesta di accesso ai contatti è più esplicita, quindi le informazioni sono state raccolte con le vecchie Android API (obsolete da ottobre 2017) che consentivano di registrare i log per chiamate e SMS in modalità predefinita. iOS non permette invece l’accesso a questi dati.

Fonte: ArsTechnica • Immagine: geralt via Pixabay