QR code per la pagina originale

Facebook semplifica i suoi termini di servizio

Facebook ha deciso di semplificare i suoi termini di servizio per aiutare gli iscritti a capire meglio come opera.

,

Facebook continua il suo lavoro per arginare le conseguenze dello scandalo di Cambridge Analytica. Come promesso pochi giorni fa, il social network ha annunciato una versione più chiara delle “Condizioni d’uso” e delle “Normative sui dati”. Facebook, all’interno di un post sul suo blog ufficiale, evidenzia come sia importante spiegare con precisione come funzionano i suoi prodotti.

Queste novità puntano a migliorare la comprensione delle sue politiche. Non ci sono modifiche di sostanza per quanto riguarda le “Condizioni d’uso” e le “Normative sui dati“, ma Facebook ha voluto solamente spiegare meglio ed in maniera più comprensibile ai suoi iscritti come opera. Tuttavia, quanto proposto dal social network non è definitivo. Facebook si è dato 7 giorni di tempo per valutare il feedback degli utenti e poi definire la forma definitiva delle regole che dovranno poi essere accettate da tutti gli iscritti.

Questo significa che in questo lasso di tempo sono possibili nuove modifiche per rendere il testo ancora più comprensibile. Uno degli obiettivi di Facebook con questa nuova operazione è rendere chiaro a tutti che Facebook, Messenger, WhatsApp, Oculus e Instagram rispettano la stessa politica sui dati.

Nello specifico, le modifiche riguarderanno specifici aspetti del regolamento come la pubblicità, la condivisione, le nuove funzionalità e gli strumenti, la società e molto altro ancora.

Questa novità fa parte di un più ampio pacchetto che il social network sta ponendo in essere per migliorare la protezione dei dati dei suoi iscritti. Di recente, per esempio, il social network ha annunciato la possibilità di poter rimuovere in massa le app installate sul proprio profilo ed un nuovo strumento che permette di gestire con maggiore facilità le impostazioni della privacy.

Fonte: Facebook • Via: The Verge • Immagine: antb via Shutterstock