QR code per la pagina originale

Valve continua a puntare su SteamOS e Linux

Nonostante il fallimento del progetto Steam Machine, Valve conferma l'intenzione di voler continuare a supportare il gaming sulla piattaforma Linux.

,

Pochi giorni fa la scomparsa della sezione dedicata alle Steam Machine dal menu principale di navigazione della piattaforma Valve. Subito si è pensato alla chiusura o quantomeno a un ridimensionamento del progetto. Oggi l’azienda interviene per dire la propria sulla vicenda, attraverso la pubblicazione di un comunicato ufficiale.

Valve parla di una ristrutturazione del sito di Steam che è stata almeno in parte fraintesa ed equivocata sia dai media sia dagli utenti. La sparizione della voce legata ai prodotti hardware in questione è la conseguenza di un’analisi del traffico registrato. In altre parole, in pochi navigando sulla piattaforma hanno nel recente passato fatto click sul collegamento che portava alla sezione. Questo però, secondo la software house, non deve far pensare a un abbandono delle iniziative dedicate a sostenere il gaming su Linux così come le software house e gli sviluppatori impegnati in questo ambito.

Abbiamo notato che ciò che ha avuto inizio come una normale pulizia della navigazione sullo Steam Store si è trasformata in una storia a proposito dell’eliminazione delle Steam Machine. La sezione è ancora disponibile, ma l’abbiamo rimossa dalla barra di navigazione principale basandoci sul traffico generato dagli utenti.

Valve ammette che le Steam Machine non hanno incontrato il favore del pubblico a livello commerciale, con il numero delle unità vendute inferiore alle aspettative e non sufficiente per rendere il progetto economicamente sostenibile. Ciò nonostante, però, la software house continuerà a supportare l’ecosistema Linux per quanto riguarda il gaming e i software.

Sebbene sia vero che le Steam Machine non siano esattamente andate a ruba sugli scaffali, i nostri sforzi per spingere una piattaforma di gaming aperta e competitiva non sono cambiati in modo significativo. Continuiamo a lavorare sodo per rendere il sistema operativo Linux ideale per i giochi e le applicazioni.

In chiusura anche la conferma che il progetto SteamOS non è stato abbandonato e che continuerà a essere di notevole importanza per il futuro di Valve.

Continuiamo anche a investire risorse significative nel supporto all’ecosistema, ai tool e ai driver di Vulkan. Abbiamo anche altre iniziative legate a Linux in cantiere, delle quali ancora non abbiamo parlato. SteamOS continuerà a essere il nostro medium per offrire tutto questo ai nostri clienti e pensiamo che ne beneficerà l’intero ecosistema Linux.

Fonte: Steam • Via: Engadget