QR code per la pagina originale

AGCOM contro i servizi premium indesiderati

AGCOM ha iniziato la sperimentazione di nuovi strumenti che dovrebbero permettere di mettere fine all'attivazione indesiderata dei servizi premium.

,

AGCOM intende mettere la parola fine alla prassi delle attivazioni inconsapevoli dei servizi premium indesiderati o non richiesti da parte dei consumatori. Proprio per questo, l’Autorità, con la collaborazione delle associazioni dei consumatori, ha avviato una sperimentazione volta a verificare nuove misure tecniche e procedurali grazie alle quali sarà possibile, in futuro, evitare l’attivazione non richiesta di questi servizi premium spesso anche molto costosi.

Nello specifico, AGCOM propone di superare queste criticità adottando il seguente schema per l’acquisto dei contenuti premium. Gli utenti dovranno innanzitutto effettuare un doppio click, cioè una doppia azione, per validare l’acquisto. Il primo click sarà utilizzato per tracciare l’azione dell’utente e raccoglierne il consenso all’addebito sul proprio conto telefonico. Il secondo click dovrà essere utilizzato per confermare la richiesta d’acquisto. Inoltre, l’Autorità ha previsto l’introduzione di un numero verde (800.44.22.99), sempre attivo, attraverso il quale gli utenti potranno scoprire se sulla loro utenza è attivo un servizio premium. Attraverso la chiamata a questo numero gestito da una voce guida automatica, gli utenti potranno anche procedere alla disattivazione del servizio. Gli operatori saranno a disposizione dalle ore 9 alle ore 21.

In buona sostanza, con queste novità, AGCOM vuole fare in modo che il consumatore sia effettivamente consapevole dell’acquisto del contenuto e che l’attivazione di un servizio a pagamento non dipenda da un singolo click effettuato per errore.

La sperimentazione permetterà di affinare queste nuove funzioni e, contestualmente, dovrà anche permettere di migliorare la grafica delle pagine di attivazione dei servizi, di unificare le procedure di rimborso e di offrire maggiore trasparenza durante il processo di acquisto di questi servizi di valore aggiunto attraverso dei messaggi agli utenti coinvolti.

La sperimentazione dovrebbe concludersi entro la metà del 2018 e permetterà all’AGCOM di valutare se queste novità saranno sufficienti a contrastare il fenomeno delle attivazioni indesiderate dei servizi premium.

I soggetti interessati possono inviare segnalazioni e suggerimenti attraverso un’indirizzo email attivato per l’occasione: sperimentazioneVAS@agcom.it.

Fonte: AGCOM • Immagine: SIphotography via iStock