QR code per la pagina originale

Windows 10 Redstone 5 build 17643, le novità

Microsoft ha rilasciato la build 17643 di Windows 10 Redstone 5 agli Insider: novità per Sets e il browser Edge.

,

Microsoft ha rilasciato la nuova build 17643 di Windows 10 Redstone 5 agli Insider che fanno parte del canale Skip Ahead. Con Spring Creators Update oramai pronto ad essere distribuito a tutti i suoi utenti, il gigante del software si sta ora concentrando sullo sviluppo del successivo step di Windows 10 che arriverà il prossimo autunno. Questa nuova build contiene tante piccole interessanti novità che gli sviluppatori saranno chiamati a testare nei prossimi giorni.

La prima novità riguarda “Sets“, la futura nuova funzionalità di Windows 10 che permetterà di raggruppare più app all’interno della medesima finestra. In questa nuova build, gli Insider potranno utilizzare Sets anche con le applicazioni Office a patto che siano abbonati ad Office 365. Inoltre, Microsoft ha abilitato all’utilizzo di Sets la maggior parte delle app win32 a patto che abbiano una barra del titolo predefinita e non personalizzata. Non mancano nuovi affinamenti ad Edge, il browser di Windows 10. Microsoft WebDriver ora è una funzionalità su richiesta e può essere installato direttamente da Impostazioni> App> App e funzionalità> Gestisci funzionalità facoltative.

Novità anche per tutti i PC Windows 10 che dispongono di una SIM. Microsoft ha aggiornato le impostazioni di utilizzo dei dati per fare sapere agli utenti quanti dati stanno utilizzando durante il roaming che può anche essere disabilitato. Piccole novità dedicate anche agli strumenti per l’accessibilità con miglioramenti a Magnifier, un programma per persone con problemi di vista che permette di ingrandire l’area dello schermo.

Infine, sono stati introdotti diversi miglioramenti alle prestazioni e sono stati risolti diversi bug. Tuttavia, trattasi di una build di sviluppo e Microsoft ha elencato anche tutta una serie di problemi noti. Il suggerimento, quindi, è quello di testarla all’interno di una macchina dedicata e non sul PC in uso tutti i giorni per lavoro o studio.

Fonte: Microsoft • Immagine: spooh via iStock