QR code per la pagina originale

Internet per Android, il browser light di Amazon

Amazon Internet, pubblicato sul Google Play Store, è un browser per Android di piccole dimensioni che può essere scaricato solo dagli utenti indiani.

,

Amazon ha rilasciato a sorpresa un nuovo browser compatibile con il sistema operativo Google. Internet per Android (nome poco originale) è stato pubblicato sul Google Play Store a fine marzo e può essere scaricato solo dagli utenti indiani. Il gigante dell’e-commerce usa i termini “veloce, leggero e privato” per descrivere il browser, evidenziando quindi le prestazioni, la dimensione ridotta e il rispetto della privacy durante la navigazione.

Amazon Internet occupa solo 2,4 MB, circa 10 volte in meno rispetto a Chrome. Gli utenti che possiedono smartphone con storage limitato avranno quindi più spazio per musica e video. Inoltre il download inciderà poco sul traffico dati e sarà piuttosto rapido. L’interfaccia è molto semplice. Nella parte superiore c’è la barra per la ricerca e la digitazione delle URL, mentre la maggior parte della schermata è occupata dai link diretti ai siti più popolari, tra cui Amazon, e dalle notizie principali sugli avvenimenti locali. Nella parte inferiore ci sono i pulsanti di navigazione (dietro, avanti e home), per la visualizzazione delle schede e per l’accesso alle impostazioni.

Oltre alla navigazione normale è possibile utilizzare la navigazione privata. In quest’ultimo caso, la cronologia non viene memorizzata sullo smartphone. Altre funzionalità sono l’anteprima delle schede aperte e la visualizzazione automatica a schermo pieno. Per installare il nuovo browser è necessario un dispositivo con almeno Android 5.0 Lollipop. Il sito The Next Web ha tuttavia notato che non può essere scaricato su smartphone Xiaomi e OnePlus, due marchi molto popolari in India. Probabilmente il rollout avverrà in maniera graduale.

Amazon offre già il browser Silk per i tablet Fire, ma invece di creare una versione light ha preferito sviluppare un nuovo browser che, tra l’altro, non è ancora disponibile sull’app store indiano.

Fonte: TechCrunch • Via: The Next Web • Immagine: TechCrunch