QR code per la pagina originale

Spring Creators Update o April 2018 Update?

Microsoft potrebbe avere scelto un nome differente per il prossimo grande aggiornamento di Windows 10 che potrebbe chiamarsi Windows 10 April 2018 Update.

,

Microsoft sta ancora lavorando allo sviluppo di Windows 10 Redstone 4, il prossimo grande step di Windows 10 che doveva debuttare lo scorso 10 aprile ma che a causa di un bug bloccante dell’ultimo minuto è stato rimandato di alcune settimane. Questo importante aggiornamento è stato anche identificato con il nome di Windows 10 Spring Creators Update. In realtà, la casa di Redmond non si è mai espressa ufficialmente sul nome di questo update. Una scelta curiosa visto che in passato la società aveva sempre attribuito un nome speciale ad ogni grande aggiornamento di Windows 10.

Tuttavia, i vari indizi emersi durante lo sviluppo di Redstone 4 avevano fatto pensare che l’aggiornamento si sarebbe chiamato Spring Creators Update. Adesso, sembra, invece, che questo update possa chiamarsi, “Windows 10 April 2018 Update“. Microsoft avrebbe, quindi, deciso di usare il mese e l’anno del lancio di questo update per il suo nome. La scelta, molto curiosa, non sarebbe affatto inedita. Uno dei primi grandi step di Windows 10 era stato, infatti, chiamato “November Update”. L’indiscrezione della scelta di questo nome arriva da WalkingCat che ha condiviso un video in cui Microsoft fa esplicitamente riferimento a questa nuova nomenclatura.

Quale sia il nome ufficiale scelto da Microsoft, questo importante update ha avuto uno sviluppo abbastanza travagliato. Nelle ultime ore la società ha rilasciato una nuova build che dovrebbe contenere tutti gli ultimi correttivi ai bug scoperti all’ultimo momento e che causavano problemi di BSOD ai PC.

Prima che questa nuova build possa debuttare ufficialmente, però, Microsoft dovrà analizzarla con attenzione assieme agli Insider e questo potrebbe richiedere ancora del tempo. Non chiaro a questo punto se l’aggiornamento possa davvero arrivare per aprile o se sarà distribuito, invece, nel mese di maggio.

Fonte: Neowin • Immagine: Microsoft