QR code per la pagina originale

Record Store Day: torna la festa del vinile

Torna il Record Store Day, la festa internazionale del vinile: sabato 21 aprile tanti dischi e rarità da riscoprire, per una passione sempre più in voga.

,

È tutto ormai pronto per l’undicesima edizione del Record Store Day, la giornata internazionale dedicata alla celebrazione del vinile. E l’edizione del 2018, ai nastri di partenza sabato 21 aprile, sarà una vera e propria festa: merito dell’incredibile ritorno del solco fra gli ascoltatori, un formato che negli ultimi anni è stato addirittura in grado di battere la digital delivery.

L’iniziativa, nata negli Stati Uniti, coinvolge etichette discografiche e negozi indipendenti sparsi in tutto il mondo, a cui di recente si sono anche aggiunte alcune grandi catene di distribuzione. Per l’occasione, di norma sempre nel mese d’aprile, vengono ristampate delle rarità o dei cult degli appassionati in vinile, con 33 e 45 giri da collezione. Non è però tutto, poiché in questa giornata è possibile anche approfittare di sconti e promozioni sui comuni cataloghi o, ancora, approfittare di qualche release speciale: sono molti gli artisti, infatti, che rilasciano EP o B-side proprio in concomitanza con la ricorrenza.

Il 2018 non farà differenza, in questo senso, poiché gli appassionati potranno approfittare di alcune interessantissime proposte in vinile: dal 12 pollici di “Let’s Dance” di David Bowie alla ristampa limitata di “Their Satanic Majesties Request” dei Rolling Stone, passando per U2, Brian Eno, My Bloody Valentine e molti altri ancora.

Quella del vinile, così come spiega Il Sole 24 Ore, è una passione che coinvolge sempre più italiani: oggi, infatti, se ne vendono ben 13.4 milioni sullo Stivale, pari a ben il 10% del mercato. E fra gli acquirenti vi sono moltissimi giovani, soprattutto fra coloro che non hanno vissuto l’apice del disco tra gli anni ’80 e l’inizio dei ’90, pronti a vivere per la prima volta l’emozione di abbassare la puntina sul disco. È quanto spiega Enzo Mazza, presidente Fimi, al quotidiano finanziario:

La cosa interessante sta nel fatto che il vinile non è più un fenomeno che riguarda il solo pubblico adulto. Ci sono molti giovani, molti nativi digitali che ne sono incuriositi, iniziano a preferirlo e adesso cominciano a comprarlo. E per un motivo molto semplice: il vinile ti conduce oltre la semplice fruizione della musica. Col vinile è come se ti portassi a casa un pezzo del tuo artista preferito.

Moltissime saranno le iniziative sparse sul territorio, da Roma a Milano, passando per Torino, Salerno e molte altre città. Oltre alla vendita dei dischi, e di altre rarità, molti negozi stanno organizzando incontri con gli artisti, dj set, esibizioni dal vivo e intrattenimento di altissimo livello. Per scoprire la lista completa di tutti i dischi in vendita domani, nonché gli eventi sulla Penisola, è sufficiente consultare il sito ufficiale del Record Store Day.

Fonte: Il Sole 24 Ore • Immagine: Pexels