QR code per la pagina originale

Open Fiber e Retelit per la banda larga in Italia

Open Fiber e Retelit hanno siglato un accordo volto a potenziare i servizi a banda ultralarga da offrire ai loro clienti.

,

Open Fiber e Retelit hanno siglato un importante accordo che punta all’obiettivo finale di poter offrire ai rispettivi clienti servizi a banda larga interamente basati su di un’infrastruttura in fibra ottica che arrivi sin dentro le abitazioni delle persone. L’accordo è prevalentemente orientato al mercato business e vedrà Open Fiber mettere a disposizione di Retelit la sua rete in fibra ottica che sta realizzando a livello nazionale su tecnologia FTTH (Fiber To The Home).

Contestualmente, Retelit mettererà a disposizione di Open Fiber la sua infrastruttura per consentire alla newco di Enel di poter sviluppare il più rapidamente possibile la sua rete nazionale. Grazie a questo accordo, dunque, entrambe le società potranno ottimizzare l’uso delle proprie reti all’interno delle 271 città che Open Fiber coprirà con la fibra ottica nei prossimi anni. Uno sforzo che per Open Fiber significa un investimento importante pari a oltre 6,5 miliardi di euro sino al 2027. Grazie a questa rete ad alte prestazioni, i provider potranno offrire servizi di connettività con velocità sino a 1 Gbps in download.

Grazie all’accordo tra Open Fiber e Retelit, sarà possibile realizzare una rete nazionale maggiormente capillare in grado di poter raggiungere il più alto numero possibile di persone e di aziende.

La partnership con Open Fiber si inserisce nel contesto di profonda trasformazione che sta attraversando il nostro Paese e che riguarda le nuove frontiere dell’ICT: sono necessarie infrastrutture adeguate, reti capillari e affidabili, che siano in grado di abilitare i nuovi trend tecnologici, tra i quali lo sviluppo dell’IoT, dell’Intelligenza Artificiale e del Mobile Payment. La strategia di sviluppo della rete di Open Fiber risponde esattamente a queste esigenze e, siamo sicuri, ci permetterà di indirizzare al meglio il nostro target di servizi per il mercato Business.

Continua quindi incessantemente il lavoro di Open Fiber nel realizzare una rete in fibra ottica di respiro nazionale in grado di digitalizzare il Paese per offrire ai cittadini e alle imprese la vera banda ultralarga che è abilitatrice di molti servizi di valore aggiunto. Di recente, Open Fiber ha anche esteso la partnership con Vodafone che offrirà connettività a tutte le persone ed imprese raggiunte dalla rete.