QR code per la pagina originale

Xiaomi Mi 8, svelata la data di presentazione

Xiaomi annuncia che il 31 maggio si terrà un grande evento in Cina, dove saranno presentati nuovi prodotti: uno sarà lo Xiaomi Mi 8 Anniversary Edition.

,

Il prossimo smartphone ammiraglia di Xiaomi sarà presentato in Cina nella giornata del 31 maggio, come confermato dalla nota casa produttrice. Dovrebbe trattarsi dello Xiaomi Mi 8 Anniversary Edition, denominato in tal modo per commemorare l’ottavo anniversario del marchio.

Solitamente l’azienda cinese lancia un telefono della serie Mi a febbraio ma quest’anno ha evitato di presentare lo Xiaomi Mi 7 in favore di una variante aggiornata del Mi Mix 2 soprannominata Mi Mix 2S. Sembra adesso che sia in procinto di rivelare al pubblico e alla stampa lo Xiaomi Mi 8, alla fine del mese, in occasione di una conferenza in programma a Shenzen. L’evento di lancio, che si ritiene essere uno degli eventi di lancio più importanti per Xiaomi quest’anno, ospiterà ben 5 mila persone.

Non è ancora stato confermato ufficialmente quale sarà il modello presentato il 31 maggio ma, dando una occhiata all’immagine con cui la compagnia ha annunciato l’evento, sembra piuttosto chiaro che il device rivelato sarà proprio il Mi 8:

Xiaomi-May-31-2018-Shenzen-event-confirmation-1

L’invito a un evento Xiaomi in programma per il 31 maggio a Shenzen: il numero 8 dovrebbe suggerire il lancio dello Xiaomi Mi 8. (immagine: GizmoChina).

Non si sa ancora molto sullo Xiaomi Mi 8, ma si vocifera che sarà caratterizzato da un display OLED da 6,01 pollici edge-to-edge e che integrerà una funzionalità di riconoscimento facciale 3D simile a quella di cui è dotato iPhone X. Dovrebbe essere presente un lettore di impronte digitali in-display, un processore Qualcomm Snapdragon 845, almeno 6 GB di RAM e una batteria da 4000 mAh con funzionalità di ricarica rapida. Pare che durante l’evento del 31 maggio saranno anche presentati ulteriori dispositivi, tra cui il fitness tracker Xiaomi Mi Band 3, provvisto di un design più curvo rispetto al predecessore e forse con supporto alle gesture.

Fonte: GizmoChina • Via: Android Central • Immagine: Xiaomi