QR code per la pagina originale

SpaceX, i viaggi sulla Luna possono attendere

SpaceX ha comunicato di aver rimandato il lancio dei primi turisti spaziali che dovevano compiere un viaggio attorno alla Luna.

,

SpaceX non porterà i turisti nello spazio a fare un viaggio attorno alla Luna quest’anno. Nel febbraio del 2017, SpaceX aveva annunciato che avrebbe inviato due privati ​​cittadini intorno alla Luna entro la fine del 2018. Viaggio che sarebbe stato rimandato al 2019 secondo The Wall Street Journal. In realtà, non c’è una data esatta per questa nuova avventura dell’azienda spaziale di Elon Musk e quindi il lancio potrebbe essere anche ulteriormente rimandato.

James Gleeson di SpaceX ha confermato il ritardo, sottolineando come la società stia ancora lavorando per portare turisti in orbita attorno alla Luna e che ci sarebbe un crescente interesse tra le persone. Secondo i piani originali, il viaggio doveva durare circa una settimana e prevedeva di sfiorare il satellite terrestre, girarci attorno e tornare indietro. Per il viaggio, SpaceX avrebbe utilizzato la navicella Dragon lanciata in orbita dal razzo Falcon Heavy. Per quanto riguarda i primi due turisti, quando fu annunciato il progetto, Elon Musk affermò che c’erano già due persone disposte a partecipare al progetto e che avevano già pagato una quota per “prenotare il biglietto”.

Il turismo spaziale potrebbe essere un settore molto importante per il business di SpaceX. La fonte evidenzia, infatti, che il prossimo anno l’azienda dovrebbe effettuare il 40% di lanci in meno a causa del crollo globale degli ordini e dei contratti di lancio per i satelliti.

Il turismo spaziale, dunque, potrebbe consentire all’azienda spaziale di Elon Musk di trovare una nuova fonte di reddito. Elon Musk, crede, inoltre, molto in questo progetto, tanto da volere che il turismo spaziale possa diventare una costante con l’obiettivo di arrivare ad effettuare una o due missioni all’anno.