QR code per la pagina originale

L’oro si converte in Bitcoin con un’app

Grazie ad un’alleanza tra Confinvest e Conio, i possessori di monete e lingotti d'oro potranno convertirli direttamente in Bitcoin attraverso un'app.

,

Comprare e convertire oro in Bitcoin non è impossibile ed anzi è molto semplice e veloce grazie ad un’applicazione per smartphone. Trattasi di un’opportunità unica in Europa, possibile grazie ad un accordo tra Confinvest e Conio. Nello specifico, tutti coloro che sono in possesso di monete e lingotti d’oro possono recarsi presso la sede di Confinvest per convertire quanto in loro possesso in Bitcoin. L’intero processo richiede solo l’utilizzo dell’app Conio attivando un nuovo account. Ovviamente è possibile anche l’operazione inversa e cioè vendere Bitcoin a Confinvest ed ottenere, così, oro.

Il processo di conversione dell’oro in Bitcoin richiede che gli interessati consegnino fisicamente l’oro a Confinvest che, in base alla quotazione del materiale pregiato di quel momento, grazie ad una piattaforma sviluppata dalla società fintech, invierà il valore di quanto ceduto in Bitcoin all’account Conio del cliente. Nel caso di vendita di Bitcoin per ottenere oro, la consegna del materiale pregiato da parte di Confinvest sarà immediata. Entrambe le procedure, dunque, sono assolutamente immediate e sicure. Per Conio, l’iniziativa rientra nel suo piano industriale che punta a voler offrire a tutti di poter accedere al mercato dei Bitcoin con la massima semplicità e sicurezza. Conio è stata fondata nel 2015 da Christian Miccoli e Vincenzo di Nicola.

Per Confinvest, invece, questa partnership risponde alla visione del suo CEO Giacomo Andreoli che ha sempre visto una forte similitudine tra chi investe nelle criptovalute e chi in oro. Trattasi, dunque, di una soluzione interessante che vede il mercato dei Bitcoin fare un passo in avanti verso una più completa integrazione nel settore economico e finanziario “tradizionale”.

Immagine: bodnarchuk via iStock