QR code per la pagina originale

eSports e Dota 2: 15 milioni persi per un mouse

Una squadra partecipante a una competizione internazionale di Dota 2 è stata sospesa per un cheat: sotto accusa l'utilizzo di una macro per il mouse.

,

Gli eSports sono una cosa seria: l’ennesima dimostrazione arriva del torneo The International 2018 di Dota 2 che ha visto gli organizzatori squalificare il team peruviano Thunder Predator a causa di un cheat. Uno dei giocatori, AtuunN, è stato pizzicato durante l’utilizzo di una macro associata a un pulsante del mouse, pratica severamente vietata dal regolamento che nega la possibilità di ricorrere a “macro o script esterni progettati per guadagnare un vantaggio sugli altri giocatori”.

L’eliminazione dai match è costata cara alla squadra, molto cara: basti pensare che il montepremi messo in palio per i vincitori è di ben 15 milioni di dollari. L’azione scorretta è stata registrata ed è visibile nel filmato in streaming di seguito: si può osservare come AtuunN, al centro dello schermo, effettui il teletrasporto di più unità in modo contemporaneo, un comando impossibile da eseguire se non associando una macro precedentemente programmata alla pressione di un tasto specifico. Il team ha risposto all’accusa affermando che il giocatore non ha impiegato macro software, bensì un mouse della linea Razer Synapse associato a una configurazione manuale per ottenere migliori performance dalla periferica. Anche questo, però, non è consentito.

Di seguito il tweet condiviso da uno degli organizzatori del torneo, che al primo punto ufficializza la decisione. A supporto della misura adottata il file log del match che certifica come i comandi sia stati registrati tutti nello stesso istante.

Sempre tramite i social, la squadra squalificata annuncia l’intenzione di continuare ad allenarsi per affrontare al meglio le prossime competizioni di Dota 2.

¿Disculpas? Si ¿El final? NOTodos ustedes merecen una disculpa y más que eso, gracias infinitas por el apoyo hasta el…

Posted by Thunder Predator on Friday, June 22, 2018

Se 15 milioni di dollari sembrano molti (forse a qualcuno addirittura troppi) per un torneo di eSports, basti pensare che la software house Epic Games ha di recente annunciato un montepremi pari da 100 milioni di dollari per la nuova stagione di competizioni legate a Fortnite.

Fonte: Motherboard • Via: Engadget • Immagine: IGDB