QR code per la pagina originale

Iliad, il trasferimento di chiamata si paga

La tariffa unica di Iliad fa pagare a parte il trasferimento di chiamata che è fatturato a 5 centesimi al minuto ma senza scatto alla risposta.

,

Iliad ha colpito subito i consumatori italiani per via della sua tariffa chiara, trasparente e all inclusive. Tuttavia, secondo MondoMobileWeb, la tariffa di Iliad non sarebbe davvero all inclusive al 100% visto che l’operatore francese farebbe pagare ai suoi clienti il trasferimento di chiamata. Secondo la fonte, infatti, Iliad include nella sua offerta moltissimi servizi extra come la segreteria telefonica, l’avviso di chiamata, l’hot spot e molto altro. Tuttavia, il trasferimento di chiamata non sarebbe offerto gratuitamente e presenterebbe una tariffa dedicata.

Si ricorda, che il trasferimento di chiamata permette di dirottare automaticamente la chiamata in arrivo verso un altro numero quando si è impegnati o quando la linea è occupata. Non è un servizio attivo di default ma deve essere attivato mediante una procedura particolare. Normalmente, questo servizio, in realtà oggi non particolarmente usato, è fatturato gratuitamente dagli altri operatori come TIM e Wind. Con Iliad, invece, le cose sono diverse. La fonte riporta che all’interno del sito di Iliad ed all’interno della documentazione messa a disposizione dall’operatore e che illustra le condizioni dell’offerta, non ci sarebbe traccia del trasferimento di chiamata.

Questo servizio, dunque, viene fatturato a parte e precisamente a 5 centesimi al minuto ma senza alcuno scatto alla risposta. Non si tratta di un problema visto che questo servizio, come detto, non è particolarmente utilizzato, tuttavia è un costo che va evidenziato perché chi ha intenzione di utilizzarlo deve esserne a conoscenza.

Curioso, comunque, il fatto che Iliad non faccia menzione di questo costo all’interno della documentazione della sua tariffa.

Fonte: MondoMobileWeb • Immagine: Dean Drobot / Shutterstock