QR code per la pagina originale

Il gaming di GeForce NOW arriva su NVIDIA SHIELD

La rinnovata piattaforma GeForce NOW per il cloud gaming sta per arrivare su SHIELD, portando così un vasto catalogo di giochi PC sul set-top box NVIDIA.

,

Una libreria completa di giochi PC accessibili direttamente da NVIDIA SHIELD, grazie alla piattaforma GeForce NOW per il cloud gaming. È in arrivo entro le prossime settimane un aggiornamento che consentirà di giocare in streaming ai titoli dei cataloghi di Steam e Uplay, anche stando comodamente seduti sul divano in salotto, senza bisogno di affidarsi a un computer.

Una novità che estenderà dunque in modo considerevole il parco di videogame oggi a disposizione di coloro che hanno collegato al televisore una SHIELD TV, includendo produzioni del calibro di Fortnite e Tom Clancy’s Rainbow Six Siege. Si tratta di una libreria in costante espansione, come cita il comunicato diffuso da NVIDIA, con il futuro debutto di blockbuster come Shadow of the Tomb Raider, che sarà disponibile a partire dall’autunno. Il servizio, basato sulle potenzialità dell’infrastruttura cloud, consentirà inoltre di sincronizzare i salvataggi tra le diverse piattaforme: PC, Mac e SHIELD.

Con GeForce NOW su SHIELD sarà possibile avere tutti i vantaggi e la qualità del PC gaming tramite un dispositivo grande poco più di uno smartphone, dal peso di appena 250 grammi e che consuma meno di 10 W.

Al momento GeForce NOW si trova nella fase di beta pubblica gratuita, ma il debutto ufficiale è ormai dietro l’angolo. Il suo arrivo su SHIELD contribuirà a rendere il device ancora più completo e versatile, affiancando alle tante funzionalità dedicate all’intrattenimento multimediale un’offerta videoludica in grado di soddisfare anche i più esigenti.

La scelta di basare il servizio sul cloud consente ai player, ad esempio, di iniziare una partita stando comodamente seduti nel salotto di casa, per poi proseguirla in mobilità sul proprio notebook durante un viaggio oppure alla scrivania dell’ufficio nei momenti di pausa. Ovviamente, per poter gestire al meglio la trasmissione del segnale audio-video è necessario disporre di una buona connessione Internet.

Fonte: NVIDIA