QR code per la pagina originale

Microsoft punta a riconquistare i consumatori

Microsoft ha deciso di riconquistare la fiducia dei consumatori puntando sui Surface, sulle app, sui servizi e su Xbox.

,

Microsoft punta a voler riconquistare la fiducia dei suoi consumatori. Di recente, la casa di Redmond ha lasciato perplessi gli utenti che hanno iniziato a chiedersi se il gigante del software non avesse intenzione di diventare un’altra IBM. Effettivamente, negli ultimi due anni, Microsoft ha eliminato il servizio Groove Music, ha rottamato Kinect, ha pensionato il suo indossabile per il fitness Microsoft Band ed ha decretato la morte di Windows Phone. Anche Cortana non ha avuto il successo sperato ed Hololens, per quanto impressionante, è rimasto un prodotto di nicchia per le imprese. Due anni che hanno creato una certa disaffezione nei consumatori. Microsoft, però, ha un piano ben preciso per riconquistare la fiducia del mercato consumer.

Un report di ZDNET mette in evidenza come il gigante del software avrebbe imparato dai suoi errori e che i dirigenti della società avrebbero condiviso la loro nuova strategia con i partner durante la fiera Inspire di questa settimana. Secondo la fonte, Yusuf Mehdi, dirigente Microsoft, avrebbe presentato il progetto “Modern Life” volto a riconquistare la fiducia dei clienti. La fonte riporta, anche, che il progetto del gigante del software sarebbe incentrato sulla produttività. Microsoft punterà ai “consumatori professionisti” anche conosciuti come prosumer. Trattasi di clienti che acquistano dispositivi di fascia alta che vengono generalmente utilizzati sia a casa che a lavoro. La casa di Redmond punterà molto sui prodotti della linea Surface per avvicinare queste figure, come sull’ultimo Surface Go. Anche Cortana sarà valorizzato e presto arriverà su più prodotti come gli smart speaker.

Oltre all’hardware, Microsoft punterà molto anche su app e sui servizi per riconquistare la fiducia dei consumatori. Soluzioni come, per esempio, l’app Your Phone per Windows 10 che permette agli utenti di poter interagire più facilmente con il proprio dispositivo Android ed iOS. Ruolo centrale avranno anche tutte quelle app che Microsoft ha realizzato per portare i suoi servizi sia sulla piattaforma di Google che su quella di Apple.

Il gigante del software punterà molto anche nel settore del gaming. Xbox, del resto, è uno dei brand di maggiore spicco della società. Al riguardo, la casa di Redmond ha già annunciato importanti investimenti per creare giochi esclusivi per le sue console Xbox. La casa di Redmond sta anche lavorando sullo streaming dei giochi e nel 2020 arriverà una nuova console.

Il successo di questo progetto si otterrà se Microsoft riuscirà ad ascoltare le esigenze dei suoi clienti, cosa che già fa nello sviluppo di Windows 10. Se Microsoft riuscirà a mettere a punto la sua strategia, la società potrebbe tornare ad offrire quella “magia” che da qualche tempo a questa parte non è più in grado di proporre.

Fonte: The Verge • Immagine: hafakot via Shutterstock