QR code per la pagina originale

Chrome 68 in download: le novità del browser

Il browser Chrome di Google si è aggiornato alla versione 68: queste le novità introdotte da bigG sulle piattaforme desktop e sui dispositivi mobile.

,

È di nuovo tempo di aggiornamento per il browser di casa Google: Chrome riceve oggi un update che porta il software alla versione 68. Come sempre, si tratta di una release allineata su tutte le piattaforme, desktop e mobile. Il pacchetto è dunque già disponibile per il download su Windows, macOS, Linux e Android. Arriverà a breve anche per Chrome OS e iOS.

Il focus è ancora una volta sulla sicurezza, con il gruppo di Mountain View che continua a lavorare per spingere la diffusione di HTTPS: a partire da questa release tutti i siti che non fanno uso del protocollo vengono segnalati agli occhi dell’utente con l’etichetta “Non sicuro” che compare nella parte sinistra della barra dell’indirizzo. Google ha inoltre annunciato che a partire dalla versione 70 in arrivo nel mese di ottobre, Chrome mostrerà un avviso di colore rosso all’inserimento di informazioni sulle pagine che ancora non avranno abbracciato questo nuovo standard, come visibile nell’animazione allegata di seguito.

Con la release 70 di Chrome, in arrivo nel mese di ottobre, farà il suo debutto una nuova etichetta nella barra dell'indirizzo per indicare agli utenti l'inserimento di informazioni in una pagina ritenuta non sicura

Con la release 70 di Chrome, in arrivo nel mese di ottobre, farà il suo debutto una nuova etichetta nella barra dell’indirizzo per indicare agli utenti l’inserimento di informazioni in una pagina ritenuta non sicura

Restando in tema di sicurezza, un’altra novità introdotta riguarda una protezione contro i redirect malevoli attuati mediante iframe. Su piattaforme desktop si segnala inoltre un leggero restyling per alcuni elementi dell’interfaccia, ovviamente in pieno stile Material Design.

Focalizzando l’attenzione sulla versione per Android, invece, oltre alle feature inedite di cui si è già parlato si segnala l’introduzione del Site Isolation che ha il compito di combattere la vulnerabilità Spectre effettuando il render delle pagine all’interno di processi dedicati, evitando così che malintenzionati possano intercettare password, cookie e altre informazioni.

Altra novità è la Page Lifecycle API messa a disposizione degli sviluppatori che consente di sospendere l’esecuzione di Web App e schede aperte in background quando richiesto dal sistema operativo, replicando così un comportamento tipico delle applicazioni native per Android e iOS, nel nome dell’ottimizzazione delle risorse.

Il browser Chrome di Google si è aggiornato alla versione 68

Il browser Chrome di Google si è aggiornato alla versione 68